giovedì, 28 Maggio, 2020

Industria. Istat, volano ordini e fatturato

0

industriaFinalmente un’altra buona notizia per l’Italia. Dopo le stime al rialzo del FMI, oggi l’ISTAT ha comunicato i dati sulla produzione industriale con significativi incrementi.
Nel mese di maggio 2017 il fatturato ha registrato un aumento di +1,5% sul mese precedente riportando l’indice sugli elevati livelli di dicembre. Nella media degli ultimi tre mesi il fatturato aumenta dello 0,9% rispetto ai tre mesi precedenti. Corretto per gli effetti di calendario (i giorni lavorativi sono stati 22 come a maggio 2016), il fatturato totale cresce in termini tendenziali del 7,6%, con incrementi del 6,7% sul mercato interno e del 9,3% su quello estero. Ad eccezione dell’energia (-7,2%), crescono tutti gli altri raggruppamenti dell’industria con particolare rilevanza per la componente interna dei beni intermedi (+3,1%).
L’aumento tendenziale più rilevante riguarda la metallurgia con +14,1%, mentre la diminuzione riguarda le altre industrie manifatturiere (-5,9%).
Sempre nel mese di maggio si registra il  pieno di ordini per l’industria. Gli ordinativi  segnano un incremento congiunturale del 4,3%. Nella media degli ultimi tre mesi l’indice subisce tuttavia una flessione pari all’1,0%. Nel confronto con il mese di maggio 2016, l’indice grezzo degli ordinativi segna un aumento del 13,7%. Tutti i settori registrano incrementi, particolarmente rilevante quello per la fabbricazione di mezzi di trasporto (+19,5%) con un’impennata tendenziale del 21,2%. Anche per gli ordinativi, come per il fatturato, l’andamento congiunturale mostra un incremento sia sul mercato interno che su quello estero, rispettivamente del +3,9% e del +4,9%.
Sembra proprio che l’Italia stia uscendo dalla crisi. Gli investimenti produttivi nella robotizzazione dei processi produttivi stanno dando dei risultati positivi senza migliorare ancora l’occupazione.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply