martedì, 19 Gennaio, 2021

Intervento del senatore Riccardo Nencini

0

Signor Presidente, onorevoli colleghi, signor Presidente del Consiglio, oggi molti si aspettavano da lei – io fra questi – un discorso di verità. In questa Caporetto planetaria non c’era bisogno di una relazione tecnica. Ci aspettavamo un racconto di verità esattamente per i due motivi che lei ha ricordato.

Siamo di fronte a una crisi senza precedenti, e questo per due ragioni. La prima è che il mondo vive una condizione di emergenza durevole, che probabilmente verrà tacitata solo quando il vaccino sarà di proprietà pubblica. La seconda è che non è mai accaduto prima nella storia dell’umanità che tutte le filiere economiche, commerciali, turistiche, imprenditoriali e industriali risultassero decisamente compromesse.

C’è un altro motivo che lei non ha ricordato. Lo faccio io.
Dalle crisi profonde si generano sempre cambiamenti profondi e radicali. Cambiamenti così radicali che si preparano in genere durante i periodi di transizione, e quello che il suo Governo si prepara a sostenere fra due giorni è una parte del cuore del momento di transizione. Quindi, è un momento politico decisivo; non sarà l’unico, non sarà storico, ma è quello in cui si inizia a mettere una pietra per capire come sarà la gestione della fase 2 in Italia e come l’Europa si comporterà nello scenario planetario che si va preparando. Il punto è come si presenta l’Italia a questa occasione. Non possiamo nasconderci dietro l’Europa.

Personalmente ho criticato e critico l’Unione europea per mancanza di visione e di strategia circa l’assetto geopolitico futuro che si va preparando, ma riguardo agli aiuti che sono stati messi in campo – è già stato detto, a cominciare dalla mia collega Ginetti – nessuna critica. Se non ci fosse stata la BCE, oggi guarderemmo un baratro che si spalanca di fronte ai nostri piedi. Le domando, allora, Presidente: perché avere una posizione ambigua su quei 37 miliardi senza condizioni? Lei ha detto che sono un contributo modesto. Modesto? Sono esattamente la metà delle due manovre cura Italia e decreto-legge che arriverà a fine mese che lei ha detto al Parlamento ammontare a circa 75 miliardi. Ebbene, 75 diviso 2 fa 37,5, esattamente la somma che il MES mette senza condizioni a disposizione di questo Paese.

È da chiedersi semmai se vi sia una ragione politica – e naturalmente vi è – che il Governo non riesce a dirimere, perché paradossalmente il 23 aprile ci troveremo a discutere, presso le sedi comunitarie, in un Consiglio europeo importante se non decisivo, con una maggioranza palesemente divisa, ma soprattutto con una maggioranza potenziale che è fatta dall’ala più radicale dell’opposizione e da un pezzo della maggioranza che sostiene il Governo Conte, che lei naturalmente, in quanto Conte, presiede. Questo è il nodo che immaginavo oggi dovesse essere affrontato e sciolto, perché altrimenti, veniamo incalzati da un’opposizione che ha fatto del populismo più arrombante e – vorrei dire – più accattone, perché, con fare antipatriottico straordinario, si continua a grattare la pancia degli italiani, a invocare il capro espiatorio individuando formule da abracadabra per risolvere problemi un po’ più complessi.

 

In conclusione, il presidente Conte nella prima parte della sua relazione ha accennato anche a una app, della quale non cito il nome, che potrebbe essere utilizzata per tracciare gli italiani. Il fatto che sia volontaria non è una condizione posta dal Governo italiano, ma dall’Europa, la quale ha fatto presente che il termine «volontario», quando si parla di alta tecnologia, è evasivo, perché anche le app che si usano in maniera volontaria sono intrusive, invasive e tracciabili, dal punto di vista della mappatura, per ciascuno di voi.

Le domando in conclusione, presidente Conte: se fossi venuto da lei a tenere un esame, quando era docente prestigioso dell’ateneo fiorentino, e le avessi detto che si poteva contravvenire agli articoli 2, 13, 14, 15 e 16 della Costituzione italiana, come mi avrebbe trattato, da studente?

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply