venerdì, 7 Agosto, 2020

“Io suono da casa”, l’arpa rock di Micol in diretta sui social

0

Da lunedì scorso, tutti i giorni in diretta dal terrazzo di case, alle 15:30 sulla pagina Istagram e alle 16:00 sulla pagina facebook @micolarparock, Micol Arpa Rock presenta “Coffee Rock Concert”, con brani di artisti diversi ogni giorno.

Micol, finora, si è fatta apprezzare dalla critica musicale e dal grande pubblico per i suoi personali arrangiamenti di brani che hanno fatto la storia del rock: dai Genesis ai Led Zeppelin, dai Nirvana a Springsteen, Pink Floyd, Jeff Buckley, Bowie, Beatles, Dire Straits, Radiohead, Massive Attack, Area, Sigur Ros, Cat Stevens fino ad arrivare ai Queen, Coldplay e Avicii.

Per la prima volta, Micol propone dal vivo anche i suoi brani inediti, che vantano la collaborazione del produttore musicale di Zucchero, Max Marcolini, tratti dall’album “Play”, registrato con l’ingegnere del suono Fabrizio Simoncioni (componente dei Litfiba con alle spalle un centinaio di dischi d’oro, cinquantasette di platino e un Grammy).

Micol ha aperto i concerti di Artisti come PFM, Edoardo Bennato, Angelo Branduardi, Chiara Civello, Arisa e di star mondiali come Goran Bregovic ed Enrique Iglesias.

Inoltre, ha aperto la diretta Rai serale del Concertone del Primo maggio 2018 e 2019 da Piazza san Giovanni a Roma, trascinando il pubblico con la sua forte personalità e la sua energia.

Micol inizia lo studio dell’arpa al Conservatorio Niccolò Paganini di Genova, sua città natale, diplomandosi a pieni voti, a soli 18 anni, al conservatorio F. Morlacchi di Perugia.

Selezionata dal maestro Riccardo Muti per l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini e l’Orchestra Giovanile Italiana di Fiesole, Micol inizia a collaborare con prestigiose orchestre classiche e con artisti pop come Ron, Mario Biondi e Mika.

Il suo spirito ribelle, e la sua creatività artistica l’hanno spinta a inseguire i propri sogni, abbandonando i grandi teatri per il contatto diretto con le persone.

Infatti, si è esibita come busker nella piazzetta di San Teodoro in Sardegna e in Piazza Navona a Roma.

Grazie a questa scelta, il modo di suonare di Micol si trasforma in maniera singolare, suona in piedi creando un tutt’uno con l’arpa e i suoi arrangiamenti sono così coinvolgenti è riuscita ad arrivare al grande pubblico e tornare a calcare i grandi palcoscenici ma da solista, unica arpista rock sulla scena internazionale.

Un percorso artistico, ma anche di vita, che stupisce e appassiona per determinazione e coraggio, apprezzato dal pubblico televisivo e dalla stampa, che l’ha definita come l’arpista che ha rivoluzionato il mondo dell’arpa, perché per la prima volta questo antico e magico strumento viene apprezzato nel mondo rock, pop e nei più importanti festival.

Redazione Avanti!

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply