martedì, 22 Settembre, 2020

Juve in gabbia,
Roma a -1

0

calcioSi ferma a 25 la striscia di vittorie consecutive in casa per i bianconeri: merito della Sampdoria, che grazie a Gabbiadini strappa un punto prezioso allo Juventus Stadium. Ne approfitta la Roma, che batte 1-0 al Genoa portandosi a una sola lunghezza dai campioni d’Italia. Vincono le milanesi, poker della Fiorentina e tris della Lazio: per il terzo posto è bagarre.

STOP JUVE – Giornata che sorride alla Roma nella corsa scudetto. I giallorossi approfittano del mezzo passo falso casalingo della Juventus, fermata 1-1 in casa dalla Sampdoria. Le cose si mettono subito bene per la squadra di Allegri, capace di sbloccare il risultato dopo appena 10’ grazie al primo gol italiano di Evra. Nella ripresa però il tecnico dei sampdoriani, Sinisa Mihajlovic, indovina il cambio, lanciando Gabbiadini (prossimo al passaggio al Napoli), autore della rete del pareggio. E così la Roma è scesa in campo con una motivazione ulteriore, portando a termina la missione sul difficile campo del Genoa. Vittoria 1-0 dei ragazzi di Rudi Garcia a Marassi, grazie a un bellissimo gol di Nainggolan, finora il migliore giocatore giallorosso durante la stagione. In precedenza Ljajic aveva fallito un calcio di rigore, azione in cui i liguri erano rimasti in 10 per l’espulsione del portiere Perin. Dunque Totti e compagni ora sono -1 dai Campioni d’Italia: la lotta per lo scudetto è più che mai aperta.

TRENO CHAMPIONS – Se per lo scudetto sarà lotta a due, per il terzo posto invece c’è speranze per tutte. Le genovesi sono sempre lì, mentre ottengono vittorie importanti la Lazio grazie al 3-0 all’Olimpico contro l’Atalanta (doppietta di Mauri e gol di Lulic) e la Fiorentina, che cala il poker 4-1 a Cesena (a segno Borja Valero, Savic, Gonzalo Rodriguez ed El Hamdaoui per i viola, autogol di Savic per i romagnoli). Esordio da dimenticare sulla panchina bianconera per il neo tecnico Di Carlo, chiamato al posto di Bisoli. Grande prestazione a San Siro del Milan, che supera 2-0 un opaco Napoli grazie ai gol di Menez e Bonaventura. Evidente passo in avanti dei rossoneri rispetto al ko della settimana scorsa contro il Genoa, mentre gli azzurri non sono entrati mai in partita. Arriva anche la prima vittoria in campionato per Mancini sulla panchina dell’Inter. I nerazzurri vincono 2-0 sul campo del Chievo grazie ai gol di Kovacic e Ranocchia, mostrando finalmente un gioco dinamico e positivo.

COLPO HELLAS A UDINE – Perde terreno dal treno europeo l’Udinese, che dopo il colpaccio a Milano contro l’Inter si fa beffare 1-2 in casa dal Verona. Bianconeri in vantaggio grazie al solito Di Natale, ma i veneti firmano la rimonta grazie a Toni e Lazaros. E il tecnico Mandorlini salva la panchina. Vittoria in extremis del Palermo sul Sassuolo: rosanero in vantaggio grazie a Luca Rigoni, pareggio di Pavoletti prima del gol decisivo al 93’ di Belotti, che fa esplodere il ‘Barbera’. Pareggi senza reti tra Empoli-Torino e Parma-Cagliari.

LA CLASSIFICA – Questa la classifica dopo la 15esima giornata

  1. Juventus 36
  2. Roma 35
  3. Lazio 26
  4. Sampdoria 26
  5. Genoa 26
  6. Milan 24
  7. Napoli 24
  8. Fiorentina 23
  9. Udinese 21
  10.  Palermo 21
  11.  Inter 20
  12.  Sassuolo 19
  13.  Hellas Verona 17
  14.  Empoli 16
  15.  Torino 14
  16.  Atalanta 14
  17.  Chievo 13
  18.  Cagliari 12
  19.  Cesena 8
  20.  Parma 6

Francesco Carci

 

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply