sabato, 28 Novembre, 2020

La Democrazia Cristiana denuncia Maurizio Sarri

0

maurizio-sarri-napoli_1vadfe7txloia13dcljbsubudlColpo di scena nella vicenda che ha visto protagonisti l’allenatore del Napoli Maurizio Sarri e quello dell’Inter Roberto Mancini al termine della semifinale di Coppa Italia. Il litigio scoppiato tra i due nel corso della gara ha fatto discutere molto in questi giorni, le parole ‘frocio’ e ‘finocchio’ pronunciate da Sarri a Mancini hanno sollevato un polverone che ha occupato pagine e siti web dei giornali italiani e internazionali. Tutti si aspettavano una reazione da parte di Mancio e invece è arrivata dalla Democrazia Cristiana.

Il tecnico interista infatti ha perdonato il collega, che comunque è stato squalificato dal giudice sportivo per due turni di Coppa Italia.

Sarri però in conferenza stampa, nel tentativo di giustificare la sua aggressione verbale a Mancini aveva dichiarato: “Ho detto la prima offesa che mi è venuta in mente, gli avrei potuto dire sei un democristiano”. L’affermazione non è passata inosservata alla Democrazia cristiana, che ha deciso di presentare oggi al Procuratore capo di Palermo Francesco Lo Voi, attraverso i legali Anthony De Lisi e Angela Ajello del Foro di Palermo, una denuncia-querela nei confronti del tecnico dei partenopei.

L’esposto è a firma di Alberto Alessi, segretario nazionale della ‘Democrazia Cristiana Nuova’, ex deputato Dc e figlio di Giuseppe Alessi, primo presidente della Regione Siciliana e tra i fondatori della DC e del suo simbolo. “Non vi è dubbio che il comportamento di Sarri abbia di fatto leso l’appartenenza a colori i quali si riconoscono nella Democrazia Cristiana, oltre che a tutti i cittadini che comunque ne riconoscono la valenza sociale, politica e culturale” ha chiarito la Balena bianca.

Stefano Lanzano

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Giulia Quaranta è una consulente di immagine e color consultant certificata, esperta di armocromia, scrittrice, speech writer e critico musicale. Da sempre affascinata dal legame tra politica e comunicazione, lo racconta per le pagine di Avanti! dal 2015. Ha inoltre svolto attività di stesura e revisione di discorsi per conto di politici della XVII legislatura. Per 8 anni ha lavorato come critico musicale per svariate webzine ed è redattrice di Onda Rock, per cui cura recensioni, live report, monografie e speciali, e la pagina instagram ufficiale. Laureata in Lettere e Beni Culturali, ama la musica dal vivo, il mare, Caravaggio, le atmosfere cyberpunk, il giornalismo d’inchiesta, la politica, la sua Roma e le sit-com.

Leave A Reply