sabato, 24 Ottobre, 2020

La malattia infantile

6

‘Risorgimento socialista’ di Franco Bartolomei ha reso noti i suoi seguaci. La maggioranza di loro non risulta iscritta al partito. Buon segno. Buon segno quando vecchi compagni tornano ad occuparsi di politica.
Alcuni li conosco. Da anni militano altrove, qualcuno nel Pd. Clarizia, invece, già carissimo amico prima che compagno di lunga militanza, è morto. Inserirlo in un elenco è almeno disdicevole.
Leggo che l’obiettivo di Risorgimento S. è collegarsi ai fuoriusciti dal Pd ed a partiti e movimenti, forse anche pezzi del sindacato, della sinistra radicale. Auguri. Non è la mia strada. Non è la nostra strada. Non è tempo di rifondare il PSIUP. Semmai va allargato lo spazio politico che si è aperto per fare del PSI il perno di uno schieramento che incalzi il Pd sul fronte delle riforme e che sia alternativo a un crescente massimalismo gauchista.
Le ultime iniziative prese vanno tutte in quella direzione: per l’aumento delle pensioni minime e medie da finanziarsi attraverso una tassazione più alta del gioco d’azzardo; per rivedere la riforma del Senato distinguendo i ruoli di senatore e consigliere regionale; per mettere sul mercato abitazioni a prezzo ed affitto calmierato; per distinguere i profughi dai clandestini e obbligare chi vive tra noi ad adottare i valori delle democrazie occidentali, rispettando la parità di genere e confidando nella libertà.
Meglio la tenacia delle colombe che la demagogia dei falchi. E meglio ancora il rispetto per le opinioni. Tutte. Anche quelle del direttore del nostro quotidiano. L’Avanti non è il bar d’angolo. Chi vuole la rissa, si accomodi altrove.

Riccardo Nencini

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply