sabato, 11 Luglio, 2020

Le Giovanili e il Cuore a Napoli

0

Martedì 10 dicembre, alle ore 18 e 30, presso la libreria “Raffaello” in Via Kerbaker a Napoli verrà presentato il libro di Olga Fernandes “L’Origano”. L’autrice è una giornalista esperta in divulgazione scientifica e lavora presso numerose testate e quotidiani (Il Roma, l’Ansa, Il Corriere della Sera, Il Mattino). L’Origano è un libro di poesie. Ma non solo. E l’incontro di martedì non sarà solo una presentazione. Innanzitutto il ricavato servirà per dare un contributo alla Polizia Municipale di Napoli. Perché? Il fine è salvare vite umane. Fare in modo che la Polizia Municipale possa intervenire lì dove le ambulanze non riescono a arrivare.

L’iniziativa vuole fare in modo che le moto dei Vigili Urbani possano avere dei defibrillatori e infilarsi negli stretti vicoli di una città intrigante e intricata. Troppo intricata. Ci sono momenti in cui il tempo è fondamentale. Un cuore non può aspettare i ritmi del traffico, gli ostacoli delle viuzze del Centro Storico. Ecco che si impone l’urgenza di intervenire con tempestività. La presentazione di questo libro rappresenta anche un’altra urgenza. Un’urgenza che è stata ben messa in luce dalle organizzazioni giovanili di tutti i partiti e da numerose associazioni. Di fronte a determinate questioni occorre agire uniti, andare al di là dei propri recinti e delle proprie identità. Con questo spirito la Federazione Giovanile Repubblicana ha lanciato l’iniziativa. Immediatamente raccolta dalla Federazione Giovanile Socialista. Tra la FGR e la FGS è in corso da tempo un dialogo costante. I rispettivi Segretari Nazionali, Marco Spina e Enrico Maria Pedrelli hanno avviato un confronto e avviato iniziative comuni insieme e con le giovanili liberali e democratiche. Ma non solo. E non sarà la prima e ultima volta che i giovani arrivano lì dove i “grandi” non riescono. I giovani guardano lontano e puntano lo sguardo più avanti. Afferma Francesco Corona, che come Coordinatore della FGR di Napoli presiederà l’incontro, “Olga pone un problema pratico. La sua idea di dare in beneficenza il ricavato del suo libro va assolutamente supportata. Per questo, già da ottobre, abbiamo deciso di metterci intorno a un tavolo con le altre giovanili e individuare punti di emergenza su cui intervenire insieme”. Il Segretario Nazionale della FGS Enrico Maria Pedrelli sottolinea: “ Coi Giovani Repubblicani -da cui è partita l’iniziativa- da poco c’è un dialogo, ma subito c’è stata un’intesa. Intesa sul fatto che i giovani che fanno politica, a prescindere dagli ideali, si devono conoscere tra loro e devono acquisire la capacità di confrontarsi. Capacità che non è facile ed è piuttosto rara! Occorre poi che su certe questioni facciamo quadrato, a partire dalle buone azioni. Quella organizzata a Napoli è una buona azione per cui la FGS non poteva far mancare il suo contributo!”.

Sulla stessa lunghezza d’onda Giulia Pantaleo , Segretaria Nazionale della Gioventù Liberale Italiana .” Ringrazio la FGR per essersi fatta promotrice di un’iniziativa densa di nobile significato. La beneficenza e la solidarietà costituiscono degli strumenti formidabili per orientare nella giusta direzione la mission precipua di chi si occupa o aspira ad occuparsi di Politiche Pubbliche. Purtroppo non è sempre facile trovare il modo corretto di attuare i propositi che da questa derivano. L’evento per l’acquisto di defibrillatori da destinare alla Polizia Municipale di Napoli rappresenta per i Giovani Liberali una encomiabile iniziativa di valore, specie perché caratterizzata dal prezioso elemento della trasversalità. Non si guarda più al simbolo e al nome dinnanzi a un fine per cui l’unione oltre a rappresentare simbolicamente un atto d’intelligenza politica si rivela una forza motrice necessaria e indispensabile”. Il padrone di casa, il napoletano Marco Spina, Segretario Nazionale della FGR, precisa “abbiamo deciso di gettare il cuore oltre l’ostacolo al fine di rendere un servizio alla cittadinanza, superando anche le nostre differenze ideologiche.

Questo è ciò che deve fare la buona politica: unire! Noi, come giovani, dobbiamo sommare le nostre forze, soprattutto dinanzi a tematiche di civiltà come quelle della carenza di defibrillatori. I Repubblicani, eredi di Mazzini, guardando all’Umanità nel senso più elevato del termine, hanno il dovere categorico di mettersi a disposizione del cittadino”. Questo lo spirito che vedrà insieme alla FGR, alla FGS e alla GLI anche i responsabili locali dei Giovani Democratici (Ilaria Esposito), dei Giovani Democristiani (Luigi Forte)… ma anche i ragazzi di Nazione Futura (Fabrizio Formicola), la Lega Giovani (Riccardo Loffredo) e tanti altri giovani rappresentanti di forze politiche. Non mancherà, ovviamente, la LIDU e la Polizia Municipale. Interverranno con il giornalista Paolo Chiariello anche il pugile Patrizio Oliva e Gianni Maddaloni. Il mondo dell’associazionismo con Maria Lucia Formicola (Il Cuore di Andrea), Maurizio Fabbri (La Stella di Lorenzo) , il mondo del giornalismo (L’Iniziativa Repubblicana)… Università, Scuola… Insomma nella città che Raffaele La Capria definiva “ferita a morte”… mentre i grandi bisticciano e il Sindaco proclama… i ragazzi, invece, fanno!

MASSIMO RICCIUTI

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply