venerdì, 6 Dicembre, 2019

Le strade di Roma, la Capitale da un altro punto di vista

0

Debutta “Le Strade di Roma”, il blog che apre nuovi sguardi sulla capitale

Dal 26 ottobre 2019, ci sarà un altro modo di camminare per la città: il blog “Le Strade di Roma” vi farà scoprire, con articoli, consigli e dettagli, tutto quello che merita di essere conosciuto ed esplorato tra le vie e i quartieri, secondo un punto di vista inedito e personale. Giornalisti, blogger e fotografi, italiani ma anche internazionali, vi condurranno in luoghi ben selezionati e mirati per cogliere le diverse realtà in evoluzione e raccontare il fermento creativo che, su più fronti, anima oggi la capitale.
I migliori ristoranti e botteghe e i posti per bere bene, arte e cultura (anche indie), lifestyle, moda e design sono solo alcuni degli ambiti in cui spazia il progetto, che arriva a Roma dopo le fortunate esperienze de “Le Strade di Torino” * – il primo blog che da aprile 2017 ha dato il “la” a tutto, ideato da due amiche, la torinese Monica Pianosi e l’olandese Jehanne Oostra -, “Le Strade di Milano” (attivo da maggio 2018) e “Le Strade di Genova” (nato a maggio 2019).
Strade che crescono e si intrecciano, con una precisa direzione e una chiara mission: parlare a chi abita in città ed è sempre alla ricerca di chicche e segreti in più, ma anche ai visitatori che vogliono essere guidati tra modernità e tradizione. Sapendo cosa scegliere, dove andare e perché. Stimolando curiosità e offrendo una visione “altra”, anche narrativa, che fa la differenza. Giovanile, dinamica. Affidabile e fidata.
“Le strade è come una città medioevale in fermento. Prendi una strada, la più piccola che trovi, e non sai mai dove potresti ritrovarti. In una magnifica piazza o invece davanti a un muro. Il nostro progetto funziona un po’ così: giriamo, facciamo, non stiamo mai fermi e proviamo a muoverci nelle direzioni in cui la città e la vita ci conducono. Con Roma la vita aveva per noi in serbo un luogo meraviglioso. Grazie all’aiuto di Francesca Palmieri e di Camilla Colavolpe, siamo riuscite a dare un volto (anzi 10) a Le strade di Roma e ora non vediamo l’ora di vedere dove arriverà”, raccontano Jehanne Oostra e Monica Pianosi, co-founder del progetto.
Dare nuovi sguardi su una Roma non da cartolina, catturata in modo non convenzionale, con una particolare attenzione verso l’innovazione, è l’obiettivo del team di Le strade di Roma, guidato dalla city lead Francesca Palmieri che afferma: “Il nostro è un approccio alla città de core e de pancia, ossia emotivo, autentico e passionale. La Roma che amiamo si muove tra Storia e novità, tra punti fermi e continue sorprese, tra veracità, contaminazioni e qualche contrasto che rende tutto più vivo. Non vediamo l’ora di coinvolgere persone e lettori, prenderli per mano, per passeggiare insieme alla scoperta di un mondo urbano che ha tanto da dire e regalare”.
“Abbiamo persone a cui piace fare ricerca – afferma Camilla – Scrivono di un posto perché lo amano o di un tema perché si sentono appassionati”. Diego Funaro, ad esempio, scrive di arte e architettura che rigenera la città: “Esploro le zone nascoste e dimenticate di Roma: da cultura e tradizione, alle gallerie, dall’arte, all’architettura. Ci sono molte personalità che scrivono per Le Strade di Roma, ogni persona ha una vena particolare e la condivide su questo spazio, che è pubblico”, conferma Diego.

A legare indirizzi, eventi e appuntamenti da non perdere, un filo rosa: è questo il colore scelto graficamente per quest’avventura, che unisce e tinge palazzi, muri e tramonti. Un colore che diventa subito un simbolo e una firma. Riconoscibile.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply