mercoledì, 23 Ottobre, 2019

Lega, Bossi torna all’attacco: «Maroni è un traditore. Mi rimetterò alla guida del partito»

0

Bossi-contro-Maroni«A me non mi ammazza nessuno, e stavolta mi hanno fatto davvero incazzare. Il capo della Lega resto io». Sono chiare e secche le parole di Umberto Bossi, intevistato dal quotidiano nazionale, la Repubblica. Il Senatùr ha attaccato duramente il segretario della Lega, Roberto Maroni che non ha reagito alle critiche. O almeno non ancora. Nel frattempo Matteo Salvini, vicesegretario del Carroccio si è limitato a dichiarare di non condividere il gesto di Bossi di farsi intervistare e di attaccare Maroni, gesto che a suo dire non fa altro che nuocere al Movimento.

L’ATTACCO A MARONI – Il Senatùr non ha risparmiato attacchi al governatore della Lombardia, Roberto Maroni che ha definito un «traditore» che «non ha i nostri ideali». «Quando uno tradisce una volta, e Maroni quando ruppi con Berlusconi nel 1994 gli sedeva di fianco, si opponeva, poi tradisce sempre – ha argomentato Bossi – Si illude di diventare il plenipotenziario di Berlusconi al Nord». «Mi fa rabbia – ha poi aggiunto Bossi – che Maroni cancelli la Padania, e si rammollisca con “Prima il Nord”».

BOSSI: DEVO RIMETTERMI ALLA GUIDA DELLA LEGA – La riconoscenza per quello che ha creato, sbaglia a fare interviste come quella comparsa oggi su la Repubblica» ha commentato il vicesegretario del Carroccio, Matteo Salvini. «Facendo così – ha aggiunto – fa il male del Movimento» in un momento in cui «il segretario Maroni sta facendo bene il suo lavoro».

SALVINI: BOSSI SBAGLIA – «Umberto Bossi, a cui va il mio rispetto e la mia eterna riconoscenza per quello che ha creato, sbaglia a fare interviste come quella comparsa oggi su la Repubblica» ha commentato il vicesegretario del Carroccio, Matteo Salvini. «Facendo così – ha poi aggiunto – fa il male del Movimento», in un momento in cui in un momento in cui «il segretario Maroni sta facendo bene il suo lavoro».

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply