lunedì, 14 Ottobre, 2019

Luca Fantò
Il gruppo “PSI-Italia Viva” opportunità di rilancio

1

Si è riunito ieri a Marghera, il Direttivo regionale del PSI. Ha introdotto i lavori il Segretario regionale e, alla presenza della Vice-segretaria nazionale Rita Cinti Luciani, ha presieduto l’incontro il Segretario provinciale di Venezia Luigi Giordani.

Il nuovo simbolo, la nascita del gruppo PSI-Italia Viva, la crisi della sanità veneta, l’autonomia dimenticata ed il disastro ambientale, sono i temi affrontati nell’incontro.
Il PSI a breve approverà il nuovo simbolo, un simbolo che verrà rilanciato dai territori prima e a livello nazionale in vista delle prossime elezioni.
Il gruppo al Senato “PSI-Italia Viva” rappresenta un’opportunità di rilancio della collaborazione tra le forze del socialismo e del liberalismo in Italia.
La sanità del Veneto è allo sfascio, nelle mani dei privati che fanno la voce grossa per avere più finanziamenti.
L’autonomia regionale del Veneto, utile strumento di propaganda leghista, bloccato dal governo leghista.

Il Veneto è una delle regioni più martoriate dal punto di vista ambientale, divorato dalle possibilità economiche offerte dalla globalizzazione. E’ necessario trovare un modo per governare ciò che sinora è stato governato solo dal profitto.
E’ la forza di un vero partito socialista che manca all’Italia. Un socialismo rinnovato e forte, in grado di parlare da pari con le forze del liberalismo ed insieme contrapporre azioni volte a neutralizzare la destra reazionaria della Lega e di Fratelli d’Italia.

A sinistra, tra le forze progressiste non è tempo di divisioni. Il PSI del Veneto lancerà a breve una serie di iniziative su sanità, ambiente ed autonomia, cercando di coinvolgere il PD, i 5stelle, Leu ed anche gli amici di Italia Viva.
Oggi 5 ottobre, giornata nazionale dell’insegnante, il PSI del Veneto invia a tutti i docenti un ringraziamento per quanto ogni giorno fanno nelle “cadenti” aule della nostra regione.

Il PSI nazionale e del Veneto sono da sempre fautori di una scuola pubblica efficace e per questo si stanno battendo per azzerare il triste fenomeno del precariato, generatore di una devastante mancanza di continuità didattica negli Istituti scolastici del Paese.

Luca Fantò
Segretario regionale PSI del Veneto

Condividi.

Riguardo l'Autore

1 commento

  1. Paolo Bolognesi on

    Potrei anche sbagliarmi, ma se non ricordo male mi sembra che all’epoca del vecchio PSI si parlasse di “buono” Scuola e Sanità, ovvero di una somma attribuita alle famiglie, spendibile dalle stesse sul versante dei servizi pubblici oppure su quello privato.

    Mi pare un “precedente” abbastanza importante, del quale tener conto quando si affrontano giustappunto temi di rilievo, come Scuola e Sanità, e non credo che allora – eravamo se non erro all’inizio degli anni Ottanta – questa idea fosse uscita a caso.

    Paolo B. 08.10.2019

Leave A Reply