martedì, 29 Settembre, 2020

Luca Fantò
L’istruzione non terreno di risparmio ma luogo in cui investire

0

E’ un’ottima notizia quella che giunge dal MEF sull’autorizzazione ad assumere quasi 100.000 unità tra personale docente e non docente. Assunzioni necessarie per dare un colpo deciso alla piaga del precariato. C’è oggettivamente una sostanziale differenza tra queste assunzioni e i tagli di decine di migliaia di docenti dei passati governi del centrodestra.

Trapelano però notizie preoccupanti dai territori dove sembra che alcuni Uffici Scolastici territoriali stiano “suggerendo” ai Dirigenti Scolastici di non chiedere troppo. Notizia che fa il paio con quella di alcuni giorni fa in cui sembravano emergere le difficoltà gli Uffici Scolastici territoriali a riconoscere come organico di diritto posti da anni considerati organico di fatto.
Noi socialisti ci chiediamo se davvero ci sia uno zoccolo duro che resiste al cambiamento, all’inversione di tendenza che porterebbe a fare dell’istruzione statale non il terreno del risparmio ma il luogo in cui investire per dare pari opportunità a tutti i nostri giovani e quindi costruire una società migliore.

 

Luca Fantò
Referente PSI scuola, università e ricerca

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply