martedì, 4 Agosto, 2020

Maritozzo Day rosa e solidale il 7 dicembre a Roma

0

La festa della celebre pagnottella romana in questa terza edizione supera i confini della città eterna coinvolgendone altre fra cui Milano, Torino, Città di Castello, Trapani, Siracusa.
Il maritozzo (dal latino “maritus”) nell’antica Roma era un piccolo dolce farcito con miele e zibibbo, cui nel Medioevo viene aggiunto anice e assume grandi dimensioni. Giuseppe Gioachino Belli lo descrive come il pane di uova, zucchero, farina e olio impastato con anice, canditi e uva passa, l’unico a poter essere consumato durante il periodo di digiuno quaresimale. Negli anni ’50 si diffonde l’uso di tagliarlo riempiendolo di panna montata.
La tradizione racconta che l’innamorato presentava la proposta di matrimonio offrendo un maritozzo in cui era nascosto l’anello, mentre le ragazze da marito si contendevano l’attenzione del più bel ragazzo del quartiere offrendogli la propria creazione.
La lunga maratona organizzata da Tavole Romane quest’anno si tinge di rosa e diventa solidale lanciando la campagna benefica “E se partecipare fosse il tuo superpotere?” a favore della Breast Unit dell’Ospedale Fatebenefratelli-Isola Tiberina di Roma per l’acquisto di un casco anticaduta dei capelli da utilizzare durante la chemioterapia per la lotta del tumore al seno.
La campagna è dedicata ai supereroi e alle supereroine, cioè le donne che combattono il tumore, i medici che le curano, i familiari che le supportano, gli artigiani che collaborano con la specialità tipica del maritozzo.
Tutti possiamo essere supereroi partecipando a questa iniziativa, pubblicizzata con gli elaborati grafici in stile Pop Comic di tre studentesse del Corso Magistrale di Design della Comunicazione Visiva e Multimediale dell’Università La Sapienza di Roma, con la donazione minima di 1 euro presso i locali aderenti.
Sul sito maritozzoday.it si può consultare la lista degli esercenti e scaricare il coupon da mostrare per usufruire di un maritozzo in ciascun locale, versando almeno 1 euro in un contenitore che sarà esposto fino al 6 gennaio 2020, il cui ricavato sarà interamente devoluto a favore della causa.
Per partecipare alla raccolta fondi si possono anche acquistare sul sito o presso i punti vendita indicati le tazze dedicate alla specialità capitolina o effettuare un bonifico su Iban IT27Y0100503206000000002514, causale Maritozzo Day per acquisto casco chemioterapia intestato a Sezione Onlus della Casa Generalizia dell’Ordine Ospedaliero San Giovanni di Dio-Fatebenefratelli.
Maritozzi di svariati gusti si possono assaggiare anche presso ristoranti, osterie e pizzerie aderenti, offerti dal locale o inclusi in carta per l’evento.
Alla grande varietà scaturita dalla creatività degli artigiani che si dedicano a questa specialità con maritozzi dolci, salati, tradizionali con panna e uvetta, per vegani o per intolleranti al glutine, si affiancano versioni inedite realizzate per l’evento e il maritozzo “rosa” pensato per le persone sottoposte a cure chemioterapiche che devono affrontare un particolare regime alimentare, ottenuto con farine poco raffinate, basso contenuto di zuccheri e privo di lattosio, con aggiunta di frutti rossi, semi e frutta secca.

www.maritozzoday.it

@maritozzoday

#maritozzoday19 #maritozzoday

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply