giovedì, 4 Giugno, 2020

Richiesto il rientro di Girone e la permanenza di Latorre

0

>>>ANSA/L'INDIA DICE SI' AL RIENTRO DI LATORRE, IN ITALIA PER 4 MESI

Due le richieste avanzate oggi dall’Italia al Tribunale internazionale del Diritto del Mare di Amburgo: Massimiliano Latorre deve restare in Italia e Salvatore Girone deve farvi rientro sino alla conclusione del procedimento dell’arbitrato internazionale presentato dal governo italiano, attivato lo scorso 26 giugno e recentemente accettato dalla Procura indiana – dinanzi alla Corte suprema – al fine di dirimere l’annoso caso. A renderlo noto è la Farnesina che inoltre ha richiesto la sospensione della giurisdizione a carico dei marò in India al fine di ottenere il loro rientro nel nostro Paese.

LE ISTANZE DELL’ITALIA – L’iniziativa odierna – prosegue la nota del Ministero degli Esteri – è dettata dalla necessità di tutelare i diritti dei fucilieri di Marina e del nostro Paese durante lo svolgimento del procedimento arbitrale. Come da prassi, il percorso che porterà il tribunale di Amburgo a esprimersi sulle istanze italiane dovrebbe completarsi entro alcune settimane.

Maro-rientro-Italia

IL CASO DEI MARO’ – Massimiliano Latorre e Salvatore Girone sono sotto processo, accusati di aver ucciso, il 15 febbraio 2012 due pescatori indiani scambiati per pirati mentre si trovavano a bordo della petroliera “Enrica Lexie”, a largo delle coste dello Stato del Kerala. Vennero arrestati dalle autorità indiane – con l’accusa di omicidio – il 19 febbraio.

Siria Garneri

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply