mercoledì, 20 Febbraio, 2019

Massimo Ricciuti
In Campania c’è un treno che va

0

In un momento estremamente difficile, mentre a sinistra si fa slalom tra maduristi e nostalgici di antichi slogan e ferraglie arrugginite…..insomma nel pieno dell’epoca dei pauperismi e dei populismi caritatevoli spacciati per “socialismi” qui da noi, in Campania, un pochino qualcosa la stiamo mettendo in movimento. Innanzitutto ricordiamo che la segreteria ragionale del PSI-Campania tutta, grazie al contributo e all’abnegazione di volontarie appassionate come Carla Lardone, Lorella Di Stefano, Antonietta Grieco a tanti altri compagni continua quotidianamente a portare avanti il progetto “Servizi alla Cittadinanza” in vista del concorso Formez che presto porterà all’assunzione a tempo indeterminato di diecimila persone nei comuni di tutta la regione.

Con questo concorso la Regione si impegna al rinnovamento e al rilancio delle amministrazioni degli enti locali e dei comuni di tutta la Campania. Si tratta di un’occasione che vede il sud protagonista di un’opportunità offerta a tutto il Paese (altro che RDC). Questo progetto vede il Partito Socialista della Campania assumersi il ruolo di affiancare gli aspiranti concorrenti in una attività di formazione, informazione e scambio di esperienze. Affrontare un concorso pubblico è impresa ardua, occorre determinazione, motivazione, carica psicologica e la consapevolezza che nulla è scontato ma neanche impossibile. Nessun fatalismo, ma costante tenacia. Con questo spirito lo “Sportello” che la segreteria del partito campano ha messo al servizio dei giovani e non (al concorso non vi è limite di età) si inserisce anche nel contrastare il tentativo dominante di far passare un concetto distorto di diritti e di doveri che vadano al di là del merito. Un tentativo concreto per dire che non è con l’elemosina e l’assistenzialismo che si affronta un percorso di crescita. Un percorso di crescita deve essere accompagnato da un “viaggio” verso una meta. Un viaggio che con la conquista dei propri diritti la persona si ritrova al centro di un progetto di società.

Anche di questo si occupa il nostro partito. Stare a fianco di chi decide di affrontare una grande sfida, senza nulla promettere ma supportando con il coinvolgimento nella conoscenza. Un vero è proprio viaggio di formazione in tutte le stazioni della regione. L’ultima a Cercola grazie all’ospitalità di Luigi DI Dato, commissario provinciale PSI-Napoli. Altre tappe ancora nelle prossime due settimane.

Nel frattempo l’ultima tornata delle amministrative a visto l’affermarsi un po’ ovunque dei candidati del PSI. Ma occorre sottolineare che alle provinciali di Salerno il partito sfonda il 10% con una lista composta da giovani, donne, amministratori e che ha visto confermare la propria presenza in Consiglio eleggendo il giovane Giovanni Guzzo. Una lista dinamica e fresca a cui ha lavorato costantemente il consigliere regionale Enzo Maraio che, con il segretario provinciale di Salerno Silvano Del Duca, si è speso in una campagna elettorale in un momento non facile riuscendo non solo a confermare ma a superare i risultati di due anni fa. Insomma quaggiù qualcosa si muove. Senza gilet gialli ma lavorando in maniche di camicia.

Massimo Ricciuti

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply