martedì, 25 Giugno, 2019

Massimo Riccuiti
Tutti al lavoro

0

L’accordo tra il PSI e + EUROPA risponde perfettamente alle urgenze delle grandi e inedite sfide che vedono sotto attacco il concetto stesso di democrazia liberale. Ritengo che occorra supportare lo sforzo del segretario Enzo Maraio che sta agendo compiendo scelte secondo il mandato ricevuto al congresso nazionale. In particolare, l’accordo con + EUROPA si rende ancor più necessario al fine di agire nell’ottica di una ricomposizione di tutte le forze democratiche, radicali, socialiste, liberali e europeiste per rilanciare il progetto europeo da un lato e difendere la tenuta sociale e civile in Italia dall’altro. Un progetto ambizioso, una via stretta ma necessaria e entusiasmante che guarda lontano. Gli eletti socialisti confluiranno nel PES e gli altri in ALDE. In vista di una collaborazione con i Gruenen e tutte le altre forze democratiche. E’ tempo di lavorare insieme. Il momento è difficilissimo e occorre il massimo contributo da parte di tutti.

E’ fondamentale che i compagni percepiscano che questa scelta va letta anche nel solco di un rilancio di una maggiore autonomia rispetto al Pd che è sempre nostro alleato. Oggi occorre essere capaci tutti di sapere che le grandi famigle politiche tradizionali sono tagliate orizzontalmente, ecco che sin da ora bisogna gettare le basi per una azione sinergica tra PES, ALDE, GRUENEN e tutte le altre forze democratiche per rilanciare il progetto europeo e difendere le istituzioni della democrazia liberale in Europa e in Italia.
Visto dal sud è tutto più chiaro. I nostri amministratori conoscono il sacrificio e l’abnegazione. La loro esperienza sui territori è preziosa. Da oggi un grande lavoro comune vede in prima fila proprio la nostra rete di sani e sapienti amministratori locali, che con il loro impegno e la loro esperienza sono una luce di speranza per il futuro del Mezzogiorno e del Paese.
Non è il momento delle polemiche, non è il momento dei social, ma è il momento della fatica. Avanti!

Massimo Riccuiti
Resp.Stampa PSI-Napoli

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply