martedì, 7 Luglio, 2020

Mercedes, sorpasso al razzismo: le nuove vetture saranno nere

0

Significativa iniziativa della scuderia di Woking che, in vista dell’avvio del mondiale (questa domenica in Austria), ha ufficializzato il cambio di colore delle monoposto di Hamilton e Bottas: addio all’argento per dare solidarietà al movimento ‘Black Lives Matter’

Non dovremo più definirle ‘le Frecce d’Argento’. La Mercedes, a pochi giorni dall’avvio del Mondiale di Formula Uno (domenica 5 luglio il primo appuntamento in Austria), ha infatti deciso di cambiare colore delle proprie vetture: dall’argento si passa al nero, un gesto rivoluzionario contro il razzismo.

Solidarietà a ‘Black Lives Matter’
Hamilton e Bottas dunque vestiranno di nero per tutta la stagione. Il cambiamento non ha ragioni estetiche o di sponsor, ma un segno di vicinanza al movimento ‘Black Lives Matter’. Dalla morte di George Floyd infatti sono divulgate in tutto il mondo manifestazioni e proteste contro il razzismo. E lo sport, tra esultanze in ginocchio, scritte sulle maglie e pugni alzati in cielo, non è rimasto a guardare. Adesso anche la Formula Uno, con le gare seguite da milioni di spettatori, non è voluta essere da meno. “Nelle ultime cinque settimane, il movimento Black Lives Matter ha fatto luce su quanto abbiamo bisogno di misure e azioni per combattere il razzismo e tutte le forme di discriminazione – scrive in una nota la Mercedes -. Come squadra abbiamo usato queste settimane per ascoltare le prospettive dei membri che la compongono, imparare e riflettere su com’è oggi la nostra squadra e come vogliamo essere in futuro. Siamo orgogliosi della nostra cultura e dei nostri valori”.

Hamilton e la replica a Ecclestone
Impegnato da sempre contro ogni forma di discriminazione razziale, ovviamente Lewis Hamilton non si è tirato indietro: “Ho sperimentato personalmente il razzismo nella mia vita. Vorrei ringraziare enormemente la Mercedes per aver dedicato tempo ad ascoltare, parlare e comprendere davvero le mie esperienze e per aver preso questa decisione. Vogliamo costruire un’eredità che vada oltre lo sport e inviare un messaggio forte”. A proposito di razzismo, negli ultimi giorni hanno fatto rumore le dichiarazioni choc dell’ex boss del circus, Bernie Ecclestone: “I neri sono più razzisti dei bianchi” (con successiva retromarcia). Parole inaccettabili a cui il campione mondiale ha prontamente replicato: “Ecclestone è un ignorante. Ha detto frasi ignoranti che ci mostrano fino a che punto una società deve andare avanti prima che possa accadere la vera uguaglianza”. Oltre alle parole, sono arrivati i fatti: le Mercedes da oggi saranno le ‘Frecce Nere’.

Francesco Carci

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply