martedì, 19 Novembre, 2019

Messina
Il documento congressuale

0

DOCUMENTO FINALE ASSEMBLEA CONGRESSUALE PROVINCIALE PSI MESSINA

I socialisti della provincia di Messina, riuniti per l’assemblea congressuale del PSI di Messina,
venerdì 25 ottobre a Barcellona P.G., nella sala riunione della Camera sindacale UIL, hanno
discusso del tema “I socialisti tra tradizione e modernità”.
Al termine dell’assise, presieduta dal compagno on. prof. Maurizio Ballistreri, i delegati hanno
approvato la relazione del compagno ing. Amedeo Gitto, segretario provinciale del PSI. In
particolare l’assemblea sostiene la politica nazionale del Partito volta a rilanciare il metodo
del riformismo socialdemocratico europeo per affrontare i problemi dell’estensione dei diritti
sociali, del miglioramento del Welfare State, della “giustizia giusta”, della crescita
dell’economia, dello sviluppo dell’occupazione, di una nuova stagione meridionalista che
blocchi la drammatica emorragia della cosiddetta “fuga dei cervelli”, con il crescente flusso
di giovani che emigra verso il Nord Italia e all’estero.

I socialisti della provincia di Messina contestano la scelta di ridurre i parlamentari, che
costituisce un vero e proprio “taglio della democrazia” e ritengono necessario un referendum
abrogativo della legge, mentre evidenziano l’esigenza di una legge di bilancio che promuova
la risoluzione dei queste problematiche, nel quadro della nuova “questione sociale” che
interessa ormai il nostro Paese da oltre un decennio per effetto della crisi globale e
dell’austerity Europa, riducendo il carico fiscale sul lavoro dipendente e sui pensionati,
contrastando l’evasione fiscale, promuovendo politiche di investimento pubblico e di
razionalizzazione della spesa corrente.

L’assemblea ribadisce, inoltre, il giudizio negativo sull’attuale governo regionale incapace di
affrontare i gravi problemi della Sicilia, tutto rinchiuso nelle logiche degli equilibri interni di
potere del centro-destra, con la mortificazione ulteriore dello Statuto d’Autonomia, che
abbisogna di un rilancio e anche di una attualizzazione. Ma i socialisti messinesi devono
altresì segnalare, anche, l’inadeguatezza del Partito a livello regionale, inesistente sul piano
della proposta politica e, sostanzialmente, personalizzato, con l’inibizione della
partecipazione e della crescita sul terreno dei consensi dell’organizzazione.

Allo stesso tempo il PSI evidenzia l’inadeguatezza delle classi dirigenti della provincia di
Messina, come testimonia la crescente crisi economica, occupazionale e dei servizi pubblici,
a partire dai Comuni di Barcellona PG , Milazzo e dal Comune capoluogo .
In questo quadro, i socialisti ribadiscono la scelta per l’autonomia politica e programmatica
del Partito, ma senza alcuna velleità di autosufficienza, coscienti dell’esigenza di creare
coalizioni coerenti con la propria storia di sinistra democratica e riformista e alleanze con
altre forze e movimenti politici per liste in grado di concorrere al superamento degli
sbarramenti elettorali. In questa prospettiva il PSI provinciale apprezza le possibili
convergenze programmatiche e intese politiche con Italia Viva, sollecitando il Partito
democratico a evidenti scelte riformiste legate al socialismo europeo.
In conclusione, i socialisti decidono di rilanciare l’organizzazione sul territorio, individuando
responsabili zonali e portavoce comunali, annunciando la costituzione di liste autonome ove
possibile ovvero con altre formazioni per le prossime elezioni amministrative, con l’obiettivo
di rilanciare la presenza del PSI nelle istituzioni rappresentative, quale soggetto politico
storicamente al servizio del mondo del lavoro e della società libera.
L’Assemblea dei Socialisti della federazione di Messina, infine ,ha confermato presidente il
prof. On. Maurizio Ballistreri e segretario provinciale ing. Amedeo Gitto. Sono stati nominati,
inoltre, portavoce del PSI:

– Prof. Mangione Salvatore per il Comune di San Fratello
– Dott.ssa Presti Stefania Comune di Oliveri;
– Dott. Mariano Cangemi comune di Milazzo
-Arch. Danilo Pagano comune di Pace del Mela;
– Cav. Gaetano Stroscio comune di Patti;
– Dott Cosimo Recupero e Felice Mancuso rispettivamente segretario e presidente della
sezione del PSI di Barcellona PG
f.to il segretario Provinciale
ing. Amedeo Gitto

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply