lunedì, 28 Settembre, 2020

Scontri Roma Metropolitane. Silvestrini: “Cariche inaccettabili. Presidio del Psi”

0

Stefano Fassina ferito e portato via in ambulanza dopo una carica della polizia davanti la sede di Roma Metropolitane, dove era in corso una protesta di alcuni lavoratori a rischio licenziamento. Il deputato LeU – che partecipava al presidio – è caduto e si è reso necessario il suo trasporto in ospedale. Pd e Leu invitano il Viminale di fare chiarezza, e il ministro dell’Interno Luciana Luciana Lamorgese ha chiesto al capo della Polizia Franco Gabrielli di avviare gli accertamenti per capire come siano andate i fatti. Tutto è avvenuto in pochi minuti davanti alla sede di Roma Metropolitane, l’azienda pubblica che per conto del Campidoglio si occupa di tutte le funzioni connesse alla realizzazione, ampliamento, prolungamento e ammodernamento delle linee metropolitane della Capitale.
Nel pomeriggio i lavoratori a rischio licenziamento hanno dato vita ad un sit in per protestare contro la scelta del Comune di non ricapitalizzare la società, al quale hanno partecipato alcuni esponenti politici tra cui proprio Fassina. Che, prima di rimanere ferito, si era scagliato contro Virginia Raggi.

“Dopo quanto accaduto ieri fuori dalla sede di Roma Metropolitana – afferma in una nota, il segretario del Partito Socialista di Roma, Andrea Silvestrini – l’intera città di Roma si dovrebbe mobilitare al fianco dei lavoratori. Oggi i Socialisti di Roma saranno presenti al presidio, in piazza del Campidoglio alle ore 17, per supportare i lavoratori di Roma Metropolitane che ieri hanno sperimentato una inutile, quanto violenta carica, che ha visto coinvolti, oltre agli stessi lavoratori, anche consiglieri comunali e sindacalisti, ai quali va tutta la nostra solidarietà.
La sindaca Raggi è responsabile di questa situazione che rischia di diventare una polveriera. Oramai è evidente che non riesce più a mantenere il controllo della città e auspichiamo che questo modo arrogante e violento di gestire una legittima protesta delle lavoratrici e lavoratori non diventi prassi in questa città”.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply