sabato, 7 Dicembre, 2019

Nazionale, Mancini 10 e lode: ora si sogna l’Europeo

0

Con il roboante 9-1 all’Armenia gli azzurri hanno chiuso il girone di qualificazione con 10 vittorie in altrettante partite. Archiviata definitivamente la delusione per il mancato Mondiale, il ct jesino ha riportato freschezza ed entusiasmo: la prossima estate possiamo dire la nostra nella competizione itinerante
ROMA – L’Italia di Roberto Mancini non poteva chiudere meglio il girone di qualificazione all’Europeo 2020. Con il pass già in tasca, gli azzurri hanno demolito lunedì sera a Palermo l’Armenia per 9-1 (per ricordare un passivo simile bisogna tornare alle Olimpiadi del 1948 con il 9-0 agli Usa). Un successo roboante che ha consentito a Bonucci e compagni di ottenere la decima vittoria in altrettante gare: un fantastico en-plein che proietta di diritto la nostra nazionale tra le favorite per la prossima competizione continentale.
E pensare che, appena due anni fa, l’Italia con Ventura allenatore viveva forse il peggior momento della propria storia dopo il mancato accesso al Mondiale per lo spareggio perso contro la Svezia. La scelta di affidarsi a Roberto Mancini è stata completamente azzeccata: il ct jesino è riuscito a trasformare la cocente delusione in rabbia agonistica, non trascurando i senatori ma al tempo stesso lanciando tanti giovani (Tonali, Zaniolo e Chiesa su tutti) e riportando con un gioco offensivo tanto entusiasmo tra la gente. È vero che nel gruppo non c’erano avversarie di grande blasone (Finlandia, Grecia, Bosnia, Armenia e Liechtenstein) ma i progressi degli azzurri sono sotto gli occhi di tutti e vincere 10 gare su 10 non può essere un caso.
Lo stesso Mancini ha ammesso che non sarà facile scegliere i 23 convocati per il prossimo Europeo, in programma dal 12 giugno al 12 luglio 2020. L’Italia intanto sarà sicuramente testa di serie nel sorteggio del prossimo 30 novembre (ore 18) e giocherà le tre partite della prima fase in casa, allo stadio Olimpico di Roma (il 12, 17 e 21 giugno). La Francia campione del mondo è di diritto la favorita, ma anche Spagna, Inghilterra, Germania, Belgio, Olanda e Portogallo possono dire la loro. Così come la nostra nazionale, che è finalmente uscita dal tunnel post Svezia.

Francesco Carci

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply