venerdì, 23 Agosto, 2019

Paltrinieri e Pellegrini: doppio oro ai Mondiali di Gwangju

0

L’azzurro trionfa negli 800 stile libero registrando anche il record europeo. Solo quinto Detti, vincitore due anni fa a Budapest. Grande impresa della campionessa veneta nei 200 sl: “Non ci credo, dovevo essere qui di passaggio”. Poi l’annuncio: “È il mio ultimo mondiale”
Gwangju – Giornata indimenticabile per il nuoto italiano. Nei Mondiali di Gwangju, in Corea del Sud, Gregorio Paltrinieri prima e Federica Pellegrini poi hanno conquistato l’oro rispettivamente negli 800 e 200 stile libero.
Paltrinieri, anche record europeo – Per Paltrinieri doppia gioia: oltre all’oro, anche il record europeo negli 800. L’azzurro ha chiuso in 7’39”27 davanti al danese Henrik Christiansen (argento in 7’41″28) ed al francese David Aubry (bronzo in 7’42″08). Deludente gara invece per Gabriele Detti (7’43″89), che due anni fa a Budapest era salito sul tetto del mondo. “Sono contentissimo, sono andato forte da subito. E pensare che dopo il Sette Collli non ci credevo neanche io. Erano quattro anni che non facevo bene gli 800 stile, sono molto contento”, le parole di Gregorio. Decisamente più amaro il commento di Detti: “Sono arrabbiato, non valgo questo tempo, lo so io e lo sa chi mi segue. Ma fa parte del gioco. Io non so, sono entrato in acqua ed ero veramente distrutto. È strano, perché nei giorni scorsi stavo bene. Sono contento che il titolo sia rimasto in casa con Gregorio, è stato molto bravo e merita questa medaglia d’oro”.
Immensa Federica – Pochi minuti dopo l’oro di Paltrinieri, ecco l’impresa quasi insperata di Federica Pellegrini. La campionessa veneta, che il prossimo 5 agosto compirà 31 anni, ha conquistato in 1.54.22 l’oro nei 200 stile libero, il quarto in carriera in questa disciplina. “Sono felice, volevo fortemente una gara così ma mai avrei immaginato l’oro – le parole in lacrime di Federica -. Non ci credo ancora. Il tempo è incredibile, evidentemente tutto il lavoro che sto facendo con Matteo (Giunta, ndr) paga tanto, forse come non mai, e sono tanto contenta perché comunque è il mio ultimo Mondiale. Piango non per dispiacere, ma perché sono troppo contenta. Pensavo di essere di passaggio: abbiamo fatto un test sui 200 metri al Sette Colli di Roma e lì abbiamo deciso di fare la gara qui”.
Malore per Sara Sjostroem – Federica Pellegrini ha trionfato davanti all’australiana Ariarne Titmus in 1.54.66, bronzo per la svedese Sarah Sjoestroem in 1.54.78. Quest’ultima, subito dopo la gara, ha accusato un lieve malore. La 26enne nuotatrice, appena uscita dalla piscina, si è accasciata al suolo, dove è stata prontamente soccorsa con dell’ossigeno. La Sjostroem si è comunque fortunatamente ripresa nel giro di pochi minuti ed è anche salita sul podio della piscina di Gwangju, sorridente, per ritirare la medaglia di bronzo.
I complimenti di Salvini – “Grande Super Fede, orgoglio italiano”. Così, su Twitter, il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha celebrato l’impresa odierna della “Divina” Federica Pellegrini. “Che Italia da leggenda ai mondiali di nuoto di Gwangju19! Dopo l’oro conquistato ieri da Quadarella, oggi tris strepitoso con Gregorio Paltrinieri e l’immensa Federica Pellegrini. Avete portato l’Italia sul tetto del mondo ancora una volta! Grazie ragazzi”, è invece il tweet del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Simone Valente.
Francesco Carci

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply