lunedì, 19 Ottobre, 2020

Pacco bomba per Giuseppe Pasini, confindustria di Brescia

0

Un pacco bomba anonimo è arrivato ieri nella sede della Feralpi Group indirizzato al presidente dell’azienda siderurgica di Lonato del Garda, in provincia Brescia, e leader degli industriali bresciani, Giuseppe Pasini.

 

All’interno un detonatore e della polvere da sparo. Un congegno rudimentale, che probabilmente non sarebbe potuto scoppiare, stando alle prime indagini. La Prefettura ha messo sotto scorta Pasini. A giugno la protezione era invece stata disposta nei confronti di Marco Bonometti, anche lui bresciano, e presidente di Confindustria Lombardia.

“La consegna di un pacco bomba al Presidente di Confindustria di Brescia, Pasini – ha detto il Segretario generale della Uil Pierpaolo  Bombardieri – è un fatto di una gravità inaudita e inaccettabile. Tutta la Uil esprime una ferma condanna di questi episodi che il Sindacato ha sempre combattuto e di cui è stato esso stesso vittima. Confidiamo nell’opera delle forze dell’ordine e della magistratura affinché siano scoperti gli autori di questo gesto inquietante. Invitiamo tutti – ka concluso Bombardieri – alla massima vigilanza ed esprimiamo la nostra piena solidarietà al Presidente Pasini e alla Confindustria tutta”.
Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply