martedì, 29 Settembre, 2020

Parla Giulio Scapato: le idee dei Socialisti per la Puglia

0

Giulio Scapato candidato del Psi di Foggia, qual è lo stato di salute del partito in Puglia e come si sta preparando per affrontare questo importante appuntamento elettorale?
La Puglia è da sempre terra di socialismo: Di Vagno, Formica, Signorile sono stati tra i maggiori interpreti, ma la Puglia è stata anche la terra di chi ha difeso i braccianti dai latifondisti, mi riferisco a uomini come Di Vittorio che, non molti sanno, si è sempre dichiarato socialista. I tempi cambiano, oggi i socialisti non sono più un partito in doppia cifra ma in Puglia saremo, all’interno di Puglia Solidale e Verde, il valore aggiunto.

Quali le priorità della regione e di conseguenza i punti principale del programma dei socialisti?
Riassumere in poche righe mi sembra riduttivo ma ci provo. Abbattimento liste di attesa e rafforzamento della medicina territoriale con presidi assistenziali, attività specialistica ambulatoriale, centri polifunzionali, consultori. Credere nel futuro e incentivare la natalità: asilo nido gratuiti per tutti, lotta alla disuguaglianze e alla povertà, penso alla costruzione di nuovi alloggi popolari. In ultimo l’ambiente. Maggiore impegno legislativo su temi ambientali per preservare le bellezze naturali della nostra regione.

Che significato ha parlare oggi di partiti in un momento in cui quelli tradizionali sono sempre meno strutturati
Ha senso ritornare a parlarne e ricordare a tutti i populisti che i partiti sono riconosciuti in costituzione. Che l’Italia, come amava ricordare lo storico Pietro Scoppola, è la repubblica dei partiti, organizzazioni democratiche che hanno contribuito a costruire il Paese nel secondo dopoguerra. Come in ogni cosa ad un certo punto della storia c’è stata una degenerazione ma sono convinto che non c’è politica senza partiti. Dunque sono per riappropriaci del primato della politica per mezzo dei partiti

 

Un giudizio sul lavoro svolto dalla giunta regionale uscente
Il PIL della Puglia è cresciuto sempre negli ultimi 5 anni, segnando un +6,15%. Nell’ultimo anno la Puglia ha accolto più di 2,2 milioni di turisti. In totale 5 milioni in più rispetto al periodo di governo di Fitto durante il quale il turismo era un settore del tutto trascurato. Inoltre con la presidenza Emiliano la disoccupazione è scesa di quasi 5 punti percentuali. Certo chi amministra e governa commette anche degli errori, ma il bilancio degli ultimi 5 anni resta positivo.

 

Quale è il rapporto dei socialisti con i partiti di coalizione e soprattutto il ruolo che ricopre il partito in regione.
Diciamo che è da un po’ di tempo che una coalizione precisa non esiste più. Forse un demerito del Partito democratico che da forza di maggioranza nel campo del centrosinistra avrebbe dovuto in questi anni lavorare alla costruzione di un perimetro nel pieno rispetto della storia politica altrui. I socialisti, come sempre orgogliosi della propria storia, ci sono. Speriamo però in una maggiore sintonia e condivisone futura.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply