lunedì, 14 Ottobre, 2019

Popmove “best digital startup” agli Nc Awards

0

Popmove si aggiudica il riconoscimento come “Best Digital Startup” agli NC Digital Awards 2019. Il premio che celebra il meglio della comunicazione digitale e dell’innovazione italiana è stato assegnato ad Alberto Cassone, presidente di Hurry! e creatore di Popmove, il primo social mobility network, una piattaforma che consente a chiunque di noleggiare un auto per quanto tempo si vuole, di qualsiasi tipo e in modo semplice, ma anche una community certificata e garantita in cui condividere l’auto a noleggio a lungo termine quando non la si usa, risparmiando sulla rata di noleggio.
Gli NC Awards sono l’unico premio italiano che vanta una giuria composta da 30 manager provenienti da aziende di tutti i settori merceologici e top spender in comunicazione. Il premio assegnato a Popmove rappresenta un riconoscimento importante per una startup digitale che si è posta l’obiettivo di sperimentare forme di mobilità innovative e sostenibili. Una azienda che ha deciso di investire e puntare sulla creazione della prima flotta di auto a noleggio a lungo termine “ready to share”, ovvero con una tecnologia che consente la condivisione delle auto con altri utenti attraverso una app e senza il passaggio fisico delle chiavi.

Questa la motivazione del premio. “Il social mobility network Popmove è nato dall’esperienza di una start up di grandissimo successo nel noleggio a lungo termine come Hurry e da un’idea di Alberto Cassone, fondatore e ceo. Popmove è una piattaforma digitale di car sharing semplice e intuitiva, gestita interamente dalla app: dalle procedure contrattuali all’apertura e chiusura dell’auto. Una sorta di short rent facile come un car sharing che consente a chi ha un’auto, il Popdriver, di risparmiare sui costi di gestione mettendola in condivisione, e a chi ha necessità di muoversi, il Popmover, di poter accedere a una gamma ampia e diversificata che risponde a ogni esigenza. Grazie alla campagna di lancio multisoggetto, ‘cercasi scambisti’, capace di creare curiosità e interesse, in breve tempo si sono superati gli oltre 15mila download dell’app e qualche centinaio di noleggi attivi”.

“Sono orgoglioso di questo premio” commenta Cassone “ma soprattutto del lavoro fatto in questi anni avviando una complessa sperimentazione in una città non facile come Roma come primo passo di un progetto che in queste ore sta assumendo una valenza e un respiro nazionale”. “Il sogno e l’ambizione è cambiare le regole della mobilità urbana” continua Cassone. “E’ chiaro che bisogna incidere sulla cultura dell’automobilista, convincendo chi detiene un contratto di noleggio a lungo termine che può risparmiare mettendo la propria auto a disposizione di altri. Serve coraggio, pazienza e senso di visione. Il car sharing tradizionale è una realtà, ma io sogno qualcosa di diverso che metta l’innovazione al servizio di chi vuole sperimentare nuove formule di mobilità sostenibile, migliorando la qualità del parco auto circolante e dell’ambiente nel quale viviamo”.

 

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply