lunedì, 10 Agosto, 2020

Porretta non rinuncia al suo Festival del Soul

0

Il Porretta Soul Festival si è trasformato in Porretta Soul Movies. La manifestazione dal vivo è stata infatti rinviata al prossimo anno (22-25 luglio 2021), ma lo spirito del Soul resta intatto grazie alle immagini su grande schermo dedicate al genere che ha reso celebre in tutto il mondo Porretta Terme, la località appenninica tra Bologna e Pistoia. Nei giorni in cui erano programmati i concerti, venerdì 24, sabato 25 e domenica 26 luglio, il direttore artistico Graziano Uliani ha quindi allestito tre serate di proiezioni. In programma, stasera alle 21:00, “A Soul Journey”, di Marco della Fonte con la presenza del regista e di Lucio Mazzi, giornalista musicale; sabato 25 luglio, ore 21:00, “Le Strade dell’Anima”, di Giorgio Verdelli e Graziano Uliani, con la presenza di Verdelli e Sergio Mancinelli. Domenica 26 luglio, sempre con inizio alle ore 21:00, sono previste due proiezioni: “All Day and All Night, Memories from Beale Street Musicians” di Judy Peiser (Center for Southern Folklore di Memphis), Usa 1990, rimasterizzato 2015, e “James Brown: Soul Survivor, di Jeremy Marre, Gb 2003, con la presenza di Luciano Federighi.
«Siamo stati sollecitati da molte richieste di fan – spiega Uliani – che non vogliono rinunciare all’appuntamento porrettano. Abbiamo quindi pensato alla proiezione di alcuni film con soggetto Soul/Rhythm & Blues, in parte inediti, da presentare con l’intervento di alcuni autorevoli testimonial».
Stasera, la proiezione di “A Soul Journey” si terrà nel garden dell’Hotel Helvetia, mentre le proiezioni di domani e domenica si terranno al Rufus Thomas Park, la tradizionale arena dove si tiene il festival.
La proiezione all’Helvetia prevede la cena con prenotazione 0534 22214. Le due serate al Rufus Thomas Park sono a ingresso gratuito ma con prenotazione obbligatoria secondo le norme vigenti all’Ufficio IAT di Porretta 0534 521103.

Redazione Avanti

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply