lunedì, 1 Marzo, 2021
Direttore Responsabile Mauro Del Bue

Privacy. Twitter fa causa al Governo Usa

0

Twitter-privacyTwitter si appella al primo emendamento della Costituzione americana, quello che tutela la libertà di parola e di espressione e denuncia l’amministrazione Obama. Il sito di microblogging più famoso al mondo ha infatti depositato presso una corte federale della California una denuncia in cui mette sotto accusa il governo federale, per via delle richieste di informazioni e di dati relativi ai propri utenti, nell’ambito di indagini che attengono alla sicurezza nazionale avanzate dagli 007 della Nsa o dagli agenti dell’Fbi.
Dopo lo scandalo NSA, si tratta della prima mossa da parte di uno dei colossi dei social network per la tutela della privacy. Infatti sotto accusa è il Dipartimento alla giustizia, che con le sue regole di fatto impedisce a Twitter – ma non solo a Twitter – di dare un’informazione più completa sui programmi di sorveglianza del governo.
«Crediamo di avere il diritto in base al primo emendamento di rispondere pienamente alle preoccupazioni dei nostri utenti, informandoli anche sullo scopo dei programmi di sorveglianza del governo», afferma il vicepresidente Ben Lee. «Dovremmo essere liberi di farlo – aggiunge – in maniera piena invece che in maniera incompleta e inesatta».

La concezione della privacy ha influito molto non solo sui colossi del web, ma anche sull’opinione pubblica che dopo il Datagate vede sempre più spesso i social network ridotti a semplici fornitori di informazioni personali ai servizi di informazione del governo.

Liberato Ricciardi

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply