venerdì, 30 Ottobre, 2020

PSI Chiaravalle
indispensabile una soluzione per la mobilità

0

Il nodo viario e del sistema dei trasporti, al confine fra i comuni di Falconara Marittima e Chiaravalle, costituito dall’uscita Ancona Nord della autostrada A14 con la interconnessione con lo svincolo della superstrada SS16, delle strade provinciali n° 33 di Castelferretti e n° 34 di Camerata Picena, costituisce un sistema di notevole complessità infrastrutturale ed urbanistico; i residenti hanno più volte sollecitato le istituzioni ed in particolare il Comune di Chiaravalle per trovare una necessaria soluzione. Il consigliere regionale socialista Boris Rapa aveva proposto fin dal febbraio scorso una interrogazione al Presidente della Giunta Regionale, sottoscritta anche dai consiglieri Giancarli e Pergolesi; sul tema era stata proposta anche un’interrogazione al Sindaco di Chiaravalle dal consigliere Jacopo Falà della coalizione PD, PSI e PRI, in accordo con il segretario del PSI di Chiaravalle Michael Sommovigo.

Su tale area, fortemente antropizzata, insiste un forte scambio intermodale fra mobilità veicolare privata, trasporto pubblico locale e trasporto passeggeri e merci di lunga percorrenza; tale complessità determina una forte richiesta di spazi di sosta attualmente quasi assenti con fortissimo disagio sia per i residenti che per gli automobilisti ed i fruitori dei servizi di trasporto pubblico e collettivo. Le uniche aree di sosta di una certa dimensione in prossimità di tale snodo sono attualmente interdette alla sosta privata: l’una in comune di Chiaravalle, in prossimità di via Ruffilli, l’altra in territorio di Falconara Marittima, contigua alla stazione ferroviaria di Castelferretti/Aeroporto; considerato che l’attuale situazione oltre che creare grave disagio a residenti, automobilisti e passeggeri, determina gravi difficoltà alla circolazione ed alla fruizione ordinata del sistema dei trasporti e della mobilità ed è estremamente disdicevole oltre che per l’ordinata gestione del territorio causa forti disagi ai residenti ed alla mobilità locale oltre che alla sicura fruizione del trasporto collettivo. Non ultimo per importanza rispetto alla sicurezza di pedoni e ciclisti andrebbe risolto il nodo dell’attraversamento in sicurezza della rotatoria all’uscita del casello Ancona nord della A14
Nel luglio scorso l’assessore regionale alle infrastrutture Casini in risposta all’interrogazione del consigliere socialista Rapa, vista la rilevanza sovracomunale e regionale del nodo infrastrutturale, ha assicurato, anche tramite la struttura tecnica regionale, di farsi parte attiva per la soluzione del problema attraverso la concertazione di interventi immediati e di medio periodo (come la realizzazione di un parcheggio di interscambio) con gli Enti interessati al fine di dare soluzione alle problematiche sopra descritte coinvolgendo inoltre anche la società autostrade. Ora ci aspettiamo che dopo la pausa estiva ed alla ripresa dell’attività amministrativa gli impegni e gli indirizzi assunti in consiglio regionale vengano attuati. Il Partito Socialista di Chiaravalle manterrà viva l’attenzione perché si trovi al più presto una soluzione positiva alla complessità della situazione urbanistica e viabilistica della zona, assicurando la massima collaborazioni a quanti vorranno concorrervi.

 

Michael Sommovigo
Segretario PSI Chiaravalle
Sezione Giacomo Brodolini

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply