martedì, 22 Settembre, 2020

Violenza contro le donne: “Ancora tanto lavoro da fare”

0

Le riflessioni che vengono messe in campo nella Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne sono spesso preconfezionate e pleonastiche. Per contrastare la violenza sulle donne e sui minori, il governo ha approvato il “codice rosso”: una corsia preferenziale per le denunce nei casi di violenza domestica o di genere. Le vittime di violenza domestica o di genere – in gran maggioranza donne e minori – dovranno essere sentite dai pubblici ministeri entro tre giorni dall’iscrizione dei fatti denunciati nel registro delle notizie di reato creando, di fatto, una corsia preferenziale.

Siamo assolutamente a favore del “Codice Rosso”. Bene, anzi ottimo!

Bisogna, però, rafforzare tutti gli strumenti necessari e le misure a tutela che si mettono in moto a seguito della denuncia, sostenere le associazioni che si battono nei territori e tenere aperti i centri antiviolenza.

Occorre dare certezze di tempi alle vittime e pene senza sconti ai carnefici. Senza queste certezze sarà difficile supportare concretamente il coraggio delle donne che denunciano.

Ognuno nella propria comunità, in particolare in quelle politiche e sociali, deve lavorare affinché la cultura patriarcale, alla base di una visione distorta del rapporto di genere, possa fare un passo indietro ed arretrare giorno dopo giorno.

Per fare questo serve il lavoro di tutte e tutti!

Segreteria PSI Federazione Metropolitana di Roma

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply