martedì, 27 Ottobre, 2020

Quando il Genio è imputato: all’Eliseo il processo a Leonardo

0

Mercoledì 13 novembre con “Leonardo da Vinci e la Macchina pensante Colpevole o Innocente?” riparte al Teatro Eliseo di Roma, con inizio alle ore 21:00, la nuova stagione del format teatrale ideato e curato da Elisa Greco che, con sempre maggior successo, porta sul palcoscenico “La Storia a Processo!”.

«Partiamo da Leonardo da Vinci e la sua Macchina pensante – commenta Elisa Greco – per un confronto con il pubblico sui mutamenti della nostra era digitale. La stessa Intelligenza Artificiale è strumento benefico di innovazione oppure strumento a sua volta nocivo? Da questa edizione, per rendere ancor più vivo il dibattimento, ci sarà anche il verdetto della giuria social formata dagli studenti dell’Università Luiss Guido Carli».

Protagonisti sul palcoscenico, per un dibattimento processuale condotto tra approfondimento e ironia, saranno, insieme a Elisa Greco: il magistrato Augusta Iannini, vice presidente dell’Autorità garante della protezione dei dati personali, come presidente della corte giudicante; il fisico e ricercatore al Consiglio nazionale delle ricerche, Valerio Rossi Albertini, nel ruolo insolito di pubblico ministero; l’avvocato Rocco Panetta con la toga da difensore e il giornalista e divulgatore Roberto Giacobbo quale moderno Leonardo.

Per la difesa testimonieranno il sociologo e professore Domenico De Masi e la giornalista Rai Nathania Zevi; mentre l’accusa chiamerà come suoi testimoni Patrizia Asproni, presidente del Museo Marino Marini, e la giornalista Adriana Cerettelli, focalizzata da sempre sui temi di economia internazionale.

Leonardo da Vinci e la macchina pensante sarà giudicato colpevole o innocente? A deciderlo saranno il pubblico con il suo voto e la giuria social.

Redazione Avanti!

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply