lunedì, 22 Luglio, 2019

Gianluca Capristo
Le promesse di quota 100 e reddito di cittadinanza

0

Promosso dal PSI della provincia di Vicenza e dall’Associazione culturale Matteotti di Vicenza, si è svolto ieri a Montecchio Maggiore l’incontro “Quota 100 e reddito di cittadinanza, promesse mantenute?” L’incontro è stato moderato dal Presidente dell’Associazione Matteotti Gianluca Capristo.

Michele Bertaggia, della Commissione regionale lavoro del PSI, e Maurizio Ferron, Segretario Generale della Fiom CGIL di Vicenza, hanno illustrato ai cittadini intervenuti i provvedimenti approvati di recente dall’attuale maggioranza di governo.

Dopo gli interventi dei due relatori si è aperto il dibattito in cui sono intervenuti tra gli altri i compagni Ennio Tosetto, Consigliere comunale di Vicenza e Riccardo Mortandello, Sindaco di Montegrotto Terme.

Dibattito da cui è emerso come il cosiddetto “reddito di cittadinanza” altro non sia che una misura temporanea, non strutturale a sostegno dell’ impiego e come la “quota 100” si configuri come una limitata ed eccezionale finestra per l’uscita dal lavoro esclusivamente ai lavoratori con 62 anni e 38 anni di versamenti.

E’ evidente come l’attuale governo spacci per epocali riforme in grado di giustificare una faticosissima coalizione, interventi che altro non sono se non provvedimenti elettorali in grado di poter garantire vantaggi economici a pochi ma enormi vantaggi elettorali a chi oggi guida il Paese.

La propaganda, unico e reale strumento di consenso della Lega e dei “5stelle”, mostra così il suo reale volto proprio attraverso i provvedimenti che a detta del Governo dovrebbero garantire all’Italia un “2019 bellissimo”. Il PSI continuerà a battersi come fa ormai da tempo contro chi gli italiani crede di poter blandire con provvedimenti di facciata e ambigui proclami elettorali.

Gianluca Capristo

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply