martedì, 11 Agosto, 2020

Università Telematica Uninettuno, è record d’iscrizioni

0

Numeri in crescita per l’Università Telematica Internazionale Uninettuno, che nell’anno accademico 2019-2020 ha registrato un aumento delle iscrizioni del 25 per cento e un incremento degli studenti stranieri del 15 per cento, confermandosi un ateneo dal successo internazionale, particolarmente amato dai Millennials. Sempre più giovani scelgono infatti Uninettuno che negli ultimi 5 anni ha registrato un aumento medio del 25% di nuovi iscritti della fascia di età 19-24 anni. Ad oggi, Uninettuno vanta oltre 28mila studenti iscritti ai suoi corsi di laurea, Master, Dottorati di ricerca, corsi di formazione professionale e ai Moocs (Massive Open Online Courses), provenienti da 176 Paesi del mondo.

Uninettuno ha presentato ieri pomeriggio, in diretta streaming sul sito e sulla pagina FB, l’offerta formativa per il nuovo anno accademico 2020-2021 con i presidi e alcuni docenti dei diversi corsi di laurea triennale e magistrale delle varie facoltà:
Economia – Triennale: Economia e Gestione delle Imprese; Magistrale: Gestione d’Impresa e Tecnologie Digitali, preside prof. Marco De Marco.
Ingegneria – Triennale: Civile e Ambientale, Gestionale, Informatica; Magistrale: Ingegneria Civile, Gestionale e Informatica, preside prof. Bernardino Chiaia.
Psicologia – Triennale: Discipline Psicosociali; Magistrale: Processi Cognitivi e Tecnologie, preside prof. Sebastiano Bagnara.
Giurisprudenza – Triennale: Diritto dell’Impresa, del Lavoro e delle nuove Tecnologie, preside prof. Arturo Maresca.

Scienze della Comunicazione – Triennale: Scienze della Comunicazione, preside prof. Dario Edoardo Viganò.
Beni culturali – Triennale: Conservazione e Valorizzazione dei Beni Culturali, preside prof. Giovanni Puglisi.
Dopo l’introduzione del rettore, la professoressa Maria Amata Garito, moderatore dell’Open Day è stato Federico Fabretti, docente del corso di laurea di Scienze della comunicazione, “Comunicazione digitale e d’impresa”, e media relations partner in Comin & Partners.
Uninettuno ha una struttura reticolare, basata su 114 poli tecnologici distribuiti in tutto il mondo e 200 sedi di esame. Sono oltre mille i professori e ricercatori che ogni giorno producono e inseriscono contenuti formativi in continuo aggiornamento negli ambienti di apprendimento, con dieci milioni di pagine di contenuti multimediali, prodotte in diverse lingue, accessibili dalla biblioteca virtuale dell’ateneo, 60mila ore di videolezioni realizzate dai migliori professori delle diverse università italiane e straniere inserite nel cyberspazio didattico dell’università.

L’offerta formativa è particolarmente innovativa ed è progettata con l’obiettivo di rispondere alle esigenze dei nuovi mercati del lavoro e punta a predisporre una mentalità in grado di affrontare nuove competenze sia nei contenuti che nell’uso delle tecnologie, richieste dalla società digitale globalizzata e interconnessa. “Diritto della società digitale”, “Gestione d’impresa e tecnologie digitali”, “Big Data”, “Cybersecurity”, “Industria 4.0”, “Istituzioni pubbliche e media digitali”, “Comunicazione digitale d’impresa”, “Neuroscienze” e “Cyberpsychology”: sono solo alcuni dei programmi di lauree triennali e magistrali di Uninettuno, a cui si aggiungono i nuovi dottorati di ricerca in “Ingegneria dell’innovazione tecnologica” e il dottorato di ricerca in “Mente e tecnologie nella società digitale” della facoltà di Psicologia.
Ciò che distingue Uninettuno da altri atenei telematici è il modello psico-pedagogico, frutto di 25 anni di ricerca, che ha consentito di creare la sua piattaforma e i suoi ambienti di apprendimento inseriti nel cyberspazio didattico, dove lo studente è al centro del processo formativo.

Su www.uninettunouniversity.net, gli studenti possono frequentare l’università senza più limiti di spazio e di tempo. In qualsiasi parte del mondo si può scegliere di studiare in italiano, arabo, inglese, francese e greco, e conseguire un titolo di studio riconosciuto in Italia, in Europa e in diversi paesi del mondo.
Nel cyberspazio didattico si può accedere ai diversi ambienti di apprendimento, avere videolezioni digitalizzate per argomenti, collegate in modo multimediale, ipertestuale e interattivo a libri, testi, bibliografie ragionate, sitografie, esercizi e laboratori virtuali.

 

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply