martedì, 22 Ottobre, 2019

Regionali. Parisi ci riprova nel Lazio

0

parisi“Oggi ho ricevuto l’invito dai leader del Centrodestra a candidarmi come Governatore della Regione Lazio. Come molti di voi sanno, su questa ipotesi già circolata nei giorni scorsi abbiamo avuto una lunga discussione all’interno della nostra segreteria e tra i referenti Regionali”, così Stefano Parisi, leader del movimento Energie per l’Italia, annuncia la sua candidatura a Governatore del Lazio, e spiega: “Abbiamo tuttavia deciso di accettare perché siamo un partito nuovo, costruito in solo un anno di lavoro e dobbiamo innanzitutto consolidare la nostra presenza in tutta Italia, nelle comunità, nei territori”.
L’accordo alla fine è arrivato: Stefano Parisi è il candidato del centrodestra alle elezioni regionali del Lazio e sfiderà Nicola Zingaretti, attuale governatore super favorito nei sondaggi e molto apprezzato da tutti gli schieramenti a sinistra.
Stefano Parisi ha sfidato Beppe Sala alle comunali di Milano, portando a un risultato insperato, un bel 40% contro il candidato dem. Stavolta la sfida è per la Regione attualmente roccaforte del Pd e terra dei leader di destra come Giorgia Meloni, che difende la scelta del nuovo candidato: “Parisi è romano e conosce Roma, per me è più naturale si candidi a fare il governatore del Lazio che il sindaco di Milano”, ha spiegato la leader di Fratelli d’Italia. E sulla lunga faida interna al centrodestra nella scelta del candidato ha aggiunto: “Mi ha spaventato il perdere tempo della coalizione. Fratelli d’Italia gioca per vincere, spero che anche gli alleati lo facciano. Noi lo abbiamo dimostrato”
Per l’Ex Cavaliere i motivi per cui si è scelto Parisi, con l’accordo di tutti, sono svariati: “Allarga il consenso, va a pescare anche a sinistra e nei moderati delusi dal Pd”, sostiene Berlusconi. In più non appartiene a nessuno dei partiti del centrodestra e questo li rende più liberi di appoggiarlo senza gelosie e consente loro di non addossarsi una eventuale sconfitta.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply