venerdì, 20 Settembre, 2019

Riformare il PES per riformare l’Europa

0

L’approssimarsi delle elezioni Europee pone certamente sul tavolo delle enormi questioni sul futuro del Continente e dei sui 400 milioni di Cittadini, ma pone anche delle urgenti questioni sulla riorganizzazione delle forze Politiche. E’ evidente, infatti, che se da una parte le forze Europeiste del Progresso e del Riformismo propongono riforme strutturali per l’unità politica dell’Europa, dall’altra appare necessario che siano le stesse forze politiche a precedere e dare l’esempio, riorganizzandosi come forze trans-nazionali, Partitiche, solide, fondate su principi di democrazia interna e mutualità.

Il PES (Partito del Socialismo Europeo) nasce su queste basi, in perfetta coerenza con le fondamenta Internazionaliste del Movimento Socialista, ma, bisogna riconoscerlo, non ha ancora compiuto l’obbligato salto di qualità dall’essere una semplice sommatoria di Partiti Nazionali (talora un po’ arrangiati) ad un unico Partito Federato.

Oggi, di fronte alla crisi dei Partiti Socialisti nazionali tutti, con poche eccezioni, in crisi di consenso, la questione diventa cogente non solo per la nostra comunità ma per tutta l’Europa poiché è storicamente dimostrato che dove appassisce il fiore del riformismo progressista, automaticamente acquistano spazio le istanze più retrive, reazionarie e nichiliste della Società, cavalcate da cavalieri neri pronti a distruggere piuttosto che a costruire, pronti a mettere gli “sfruttati” gli uni contro gli altri, pronti a chiudere piuttosto che ad aprire, esclusivamente per fini di Potere e di Dominio.

Il PSI, in quanto membro fondatore del PES, dovrebbe quindi mettere sul tavolo la “questione Socialista” in termini Europei, proponendo un Partito federale, in cui i Partiti nazionali siano sezioni di una organizzazione Europea con i suoi leaders, i suoi organismi dirigenti determinati da veri Congressi con Delegati Europei.

Un Partito Socialista Europeo realmente tale potrà così essere realmente incisivo sulle necessarie riforme per rendere l’Europa più coesa politicamente, economicamente, fiscalmente e con una Difesa comune. Lo spazio dei partiti nazionali si sta sempre più comprimendo, è ora che le nostre Rose ed i nostri Garofani crescano in un campo più grande.

Luca Pellegri

Condividi.

Riguardo l'Autore

Direzione Nazionale PSI

Leave A Reply