sabato, 24 Ottobre, 2020

RISCHIO COLLASSO

0

Il Mes divide la maggioranza. L’appello pro Mes sottoscritto da oltre 200 sindaci riporta all’urgenza il dibattito sul ricorso ai 37 miliardi messi a disposizione dall’Unione europea.  I socialisti presenteranno un pdl costituzionale per indire un referendum sull’accesso ai fondi per evitare il collasso. “Presentiamo una proposta di legge costituzionale – annunciano in una nota congiunta il segretario del PSI, Enzo Maraio e il presidente del Psi, Riccardo Nencini – per indire un referendum consultivo perché siano i cittadini a decidere se attivare e accedere ai fondi MES. Non c’è tempo da perdere. Se nei mesi scorsi avessimo ascoltato chi, come noi, chiedeva a gran voce di accedere al fondo Mes, oggi affronteremmo l’emergenza con più certezze. L’aumento dei contagi in tutta Italia e una situazione che rischia il collasso, dovrebbe far riflettere chi, fino ad oggi, si è opposto per motivi ideologici. Inviteremo le forze politiche di maggioranza e opposizione a condividere la nostra proposta. Bisogna prendere decisioni risolute per rendere, in un momento così drammatico, la nostra sanità pubblica più efficiente e per essere pronti ad affrontare mesi difficili”.

 

 

Nicola Zingaretti ha aderito all’appello lanciato dagli amministratori locali, mentre Iv ha lanciato una petizione in cui si chiede si aderire al Mes “senza ma e senza se”. Dall’opposizione si fa sentire di nuovo Forza Italia, fin dall’inizio a favore dell’uso del Mes, che invita il Pd a votare la risoluzione che gli azzurri presenteranno lunedì in commissione Finanze alla Camera.

 

“Ascoltiamo i sindaci italiani. Bisogna usare le risorse del Mes per rafforzare la sanità territoriale – ha detto Zingaretti – Chi è in prima linea, come i tanti amministratori in trincea, sa bene che ora è il momento di rafforzare la rete di prevenzione e cura nei territori, nelle città, nei piccoli comuni, nelle aree interne, specie per gli anziani e per le persone più fragili. Da presidente di Regione dico: è tempo di investire, siamo in guerra e serve ogni mezzo utile per vincere”.
Il partito di Matteo Renzi, favorevole da sempre all’uso del fondo salva Stati, annuncia una petizione sul tema. “Non capisco che cosa stiamo aspettando a chiedere il Mes”, dice l’ex premier. “Molti dicono: oggi non è il momento giusto per chiedere il Mes. è vero, non è oggi il momento giusto. Il momento giusto era sei mesi fa. Ma, visto che non si è fatto allora, facciamolo adesso”.

 

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply