venerdì, 20 Settembre, 2019

Robot: Pastorelli, Salvini distratto, pdl c’è già

0

robot

“Salvini arriva tardi. Una proposta di legge sulla tassazione della manodopera robotizzata c’è già ed è stata presentata da me il 3 agosto dello scorso anno. Prima di parlare il leader leghista, forse distratto, dovrebbe informarsi”. Lo afferma Oreste Pastorelli, deputato socialista, esponente della lista Insieme e candidato al Senato nel collegio uninominale di Roma 2 (Tuscolano-Torre Angela) per il centrosinistra.

“La legge da me presentata – prosegue il parlamentare – prevede l’aumento di un punto percentuale dell’aliquota Ires qualora un’attività produttiva sia realizzata e gestita direttamente da macchine intelligenti. Il testo, inoltre, introduce anche misure in favore della riqualificazione professionale: se l’impresa che impiega i robot decide di investire nel relativo anno d’imposta una somma pari allo 0,5 per cento dei propri ricavi in progetti di riqualificazione professionale dei lavoratori o in strumenti di welfare aziendale, l’aumento della tassazione non scatta”.

Il deputato socialista candidato della Lista Insieme risponde così al leader leghista che si è detto favorevole a una tassa sui robot. Contro la proposta si è schierata, ovviamente, Confindustria. “Oggi – ha detto il presidente degli industriali Vincenzo Boccia – noi stiamo dicendo che l’industria deve essere ad alto valore aggiunto, ad alta intensità di produttività, di investimenti”. Fatto sta che a l’innovazione tecnologica è sempre cresciuta a discapito dell’occupazione. Forse un ragionamento più approfondito che non tenga conto solo della produttività a costi sempre più bassi, sarebbe opportuno.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply