venerdì, 6 Dicembre, 2019

Roma, una Piazza per Berlusconi contro la magistratura

1

Berlusconi-manifestazioneI rappresentanti del Popolo della Libertà manifesteranno oggi a Piazza del Popolo al grido “Tutti con Silvio” e contro l’oppressione fiscale, burocratica e giudiziaria. Contestualmente alla mobilitazione del Pdl, prevista a partire dalle ore 15, nella non distante Piazza Santi Apostoli si svolgerà un’altra manifestazione organizzata dal “Popolo viola”, e che avrà come protagonista sempre il Cavaliere. Ma con toni e motivazioni opposte. Il movimento si riunirà infatti per chiedere l’applicazione della legge 361 del 1957, secondo cui Berlusconi è ineleggibile in Parlamento. Nel frattempo, in attesa di conoscere la data dell’udienza, e dunque stabilire se i processi Mediaset e Ruby resteranno nel capoluogo lombardo o verranno trasferiti a Brescia, l’udienza del processo d’appello in calendario oggi, si preannuncia solo tecnica.

LE SORPRENDENTI PREVISIONI DEL PDL – Il Pdl ha giustificato la manifestazione di oggi, ricorrendo a motivazioni legate alla lotta contro l’oppressione fiscale, burocratica e giudiziaria. L’evento, che vedrà l’intervento di Berlusconi per le ore 16, secondo gli esponenti del partito servirà a rimotivare le truppe e ricordare che, se si dovesse tornare alle urne, il partito di Berlusconi c’è. Fonti di palazzo Grazioli prevedono cifre esorbitanti che parlano di «tremila i pullman, quattro treni speciali» e si scommette su 150 mila persone a riempire piazza del Popolo.

L’EVENTUALE SPOSTAMENTO DEI PROCESSI – Nel frattempo, la decisione di assegnare alla sesta sezione della Suprema Corte l’istanza di spostare da Milano a Brescia i processi Ruby e quello Mediaset sui diritti tv a carico del Cavaliere sembra imporre ai giudici del Tribunale e della Corte d’Appello di sospendere i procedimenti in corso a Milano, in vista della decisione della Suprema Corte. Non si tratta di una regola, bensì di un’eventualità piuttosto verosimile.

Silvia Sequi

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply