venerdì, 22 Novembre, 2019

Roma, sciopero contro il degrado. Città a rischio paralisi

0

Una città chiusa per sciopero. Venerdì prossimo Roma si bloccherà completamente. L’annuncio arriva dai sindacati che hanno indetto il primo sciopero generale della città. “Non c’era mai stato, è il primo, sotto la giunta Marino è stato uno sciopero dei dipendenti comunali, ed è ovvio che non ci divertiamo a bloccare la città – dice il segretario della Uil Lazio Alberto Civica – ma stanno facendo morire le società partecipate”. Per la prima volta parteciperanno anche le associazioni dei consumatori. “E’ uno sciopero per Roma, siamo stufi di vivere nel degrado” aggiunge Natale Di Cola, della Cgil.

Insomma non solo sciopero dei mezzi, quindi, ma si bloccherà tutta la città.

Le organizzazioni sindacali Filt- Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl – Fna, Faisa Cisal, Sgb, Cub, Cobas e Usi – Ait hanno proclamato uno sciopero della durata di 24 ore, con astensione dalle prestazione lavorative dalle 8:30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio.

Tra i motivi della protesta anche la liquidazione di Roma Metropolitane, la società municipalizzata che si occupa di programmare e appaltare opere per la mobilità nella Capitale (tra cui metro C). La delibera, fortemente contestata da tutte le opposizioni e dai sindacati, è stata già in discussione per tutta la giornata di venerdì fino a notte quando i lavori sono anche stati interrotti

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply