domenica, 26 Maggio, 2019

Salvini fa incetta di voti e scarica il Centrodestra

0

Il leader della Lega è diverso da Umberto Bossi, ma ne è pur sempre l’erede. Come il Senatùr negli anni passati anche Matteo Salvini dopo esser stato sorretto da Berlusconi ora è in procinto di scaricarlo.
“Io col vecchio centrodestra non tornerò mai, questo deve essere chiaro”, declina oggi il ministro dell’Interno in un’intervista a Repubblica. La dichiarazione sembra senza appelli né ripensamenti. “Governiamo insieme nelle regioni, nei comuni – spiega – Ma finisce lì”.
Una dichiarazione che rivela tutta la forzatura di un’intesa a tre con poco collante e molte sfaccettature, dai contrasti con Forza Italia alla trasformazione che ha portato allo stesso bacino elettorale con Fratelli d’Italia.
Eppure Matteo Salvini può permettersi questa e altre dichiarazioni proprio all’indomani dell’ennesimo traguardo elettorale che lo ha incoronato primo partito in regioni impensabili dal Centro sud alle isole (anche se in Sardegna non ha toccato i punti abruzzesi).
In realtà il ministro degli Interni se ha raggiunto le vette a livello regionale vuole comunque mantenere in piedi il governo a livello nazionale e, anche se sempre più debole, o forse proprio per questa ragione, difende il Movimento cinque stelle.
“Ho dato la mia parola e la mia parola vale cinque anni, non cinque mesi. C’è una alleanza di governo e intendiamo rispettare l’impegno”, una dichiarazione del Vicepremier che ha tutto il sapore di supporto a un alleato che si è fatto a pezzi pur di salvarlo dall’autorizzazione a procedere nei suoi confronti. Inoltre dopo l’ultima batosta alle regionali il M5S resta l’alleato perfetto per i leghisti: sempre più debole.
A differenza di un’agguerrita Giorgia Meloni o di Forza Italia. Mara Carfagna, Vicepresidente della Camera e deputato di Forza Italia, dopo averlo zittito durante una seduta lo canzona via Twitter

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply