sabato, 26 Settembre, 2020

Sassofoni protagonisti di due concerti alla Casa del Jazz

0

Redazione Avanti

Doppio appuntamento, questa sera, con “Una striscia di terra feconda” a partire dalle 21:00 nel Parco della Casa del Jazz di Roma. Aprirà la serata, in prima nazionale e in collaborazione con Ajc e Jazz Migration, “Nosax Noclar”: Julien Stella, clarinetti, Bastien Weeger, sassofono e clarinetti. A seguire, la produzione originale “Sconfinato”, con Geraldine Laurent, sax alto, Rosario Giuliani, sax alto, Fabrizio Sferra, batteria, e Dario Deidda, contrabbasso.
Formazione atipica, a volte tinta di colori mediterranei, a volte di profumi fiabeschi che ci portano in nord Europa, ma capace anche di librarsi nei territori del free jazz o del neo-bop, “NoSax NoClar” non rivendica un’identità o un genere, né difende un’etichetta in particolare. Essendo il viaggio il tema principale del concerto, i due musicisti condividono con gioia e sapienza i propri universi sonori, andando oltre: una bellissima scoperta francese.
Anche il secondo appuntamento della serata è un altro incontro unico e originale proposto dal festival: duello di sassofoni al vertice, supportato da una sezione ritmica superlativa, con uno dei più importanti batteristi italiani, Fabrizio Sferra, e il funambolico bassista Dario Deidda. Sassofonista bollente con una vivace sensibilità decorata, Géraldine Laurent è attualmente in piena esplosione sulla scena francese, con un suono in cui sentiamo le anime di Rollins, Dolphy, Parker. Il sassofonista Rosario Giuliani, più che mai stupefacente nell’espressione dei suoi mezzi tecnici e nella piena maturità artistica, sarà il partner ideale di questo incontro franco-italiano molto atteso e all’insegna dello swing e dell’energia.

Redazione Avanti

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply