martedì, 4 Agosto, 2020

Scipione Roma
Rigurgiti fascisti

0

Quando nell’Aprile del 2013, durante l’elezione del Presidente della Repubblica, i fascistelli di CasaPound e Forza Nuova, insieme a FdI – Grillini e Leghisti occuparono Piazza Montecitorio per condizionare i lavori del Parlamento riunito in seduta comune, in pochi capirono la gravità di quella manifestazione. Poche decine di persone, mediaticamente supportati da media e social, gridavano al golpe. Una sinistra frastornata dalla mancata vittoria, divisa, alla ricerca di un nuovo messia, non reagì.
Si lasciò la piazza ai Fascisti.
Ora paghiamo quella codardia e quella piazza ce la ritroviamo nelle aule parlamentari.Le scene vergognose di ieri alla Camera, con parlamentari Leghisti e FdI che cercano lo scontro fisico, che si scagliano contro la Presidenza della Camera, a cui hanno assistito anche sue scolaresche devono far riflettere. I metodi e i toni minacciosi non sono mai cambiati e sono quelli del ventennio e delle squadracce.
Bene le manifestazioni civili di Piazza (Sardine) ma i Partiti tornino a presidiare le istituzioni democratiche e non abbiano paura di affrontarli e contrastarli – anche nelle piazze.

Scipione Roma
Direzione Nazionale PSI

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply