domenica, 17 Gennaio, 2021

Scoppia il caso Philip Morris-Casaleggio. Tanto fumo sul M5S

0

Il Movimento nato ‘senza macchia e senza paura’ si ritrova nell’ennesimo pasticcio da Partito da Prima Repubblica, stavolta un’inchiesta del quotidiano diretto da Piero Sansonetti, Il Riformista, ha portato a galla la notizia di oltre due milioni versati da Philip Morris nelle casse della società di Casaleggio. “Io non firmo decreti, né voto leggi, e non ho mai fatto ingerenze. Questi sono i fatti”, ha risposto Davide Casaleggio.
Una cifra “in diverse fatture”, tra il 2017 e il 2020, che la Casaleggio Associati avrebbe ricevuto dalla Philip Morris, l’azienda che produce sigarette.
Anche La Stampa di Torino si è occupata del caso e il giornalista Jacopo Jacoboni rifersice di cifre eccentriche per una lobby, due fatture da 140mila l’una.
Il caso è diventato politico in quanto come rivelato dallo scoop del Riformista, con il M5S al governo, le tasse sul tabacco, in particolare su quello bruciato, siano entrate in un regime estremamente agevolato.
Inoltre, sempre il Riformista, fa sapere che l’attuale Capo della Farnesina, avrebbe fatto da tramite nell’accordo con Utopia, una nota agenzia di pubbliche relazioni
“Aboliscono il finanziamento pubblico ai partiti e poi incassano due milioni di euro dalla Philip Morris. La politica solo per POCHI ricchi e gli amici dei ricchi: questa è stata la grande “rivoluzione culturale” del M5S. Continuo a pensare che l’ultimo referendum sia stato un grande spartiacque tra chi vuole la Democrazia e chi no”, afferma il segretario dll’Fgs, Enrico Maria Pedrelli.
A soccorrere il Movimento Cinque stelle il comunicato dell’azienda di Tabacco: “Philip Morris non finanzia partiti, fondazioni o movimenti politici in Italia ed agisce nel rispetto della legge.
Siamo l’unica azienda ad aver dichiarato pubblicamente di avere l’obiettivo di sostituire completamente le sigarette con prodotti innovativi senza combustione, una trasformazione radicale del settore del tabacco, a beneficio delle persone che fumano e della società in generale”.

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply