sabato, 7 Dicembre, 2019

Scrive Adalberto Andreani:
Socialismo umanitario, Italiano ed Europeo

0

Gentile Direttore,
Dopo le ultime elezioni Umbre, abbiamo sempre di più la convinzione, della pochezza dell’attuale classe e cultura politica Italiana e non solo. Nella vita civile, di tutti i giorni, i mii compagni di Liceo, e molti di loro prossimi alla pensione, esprimono a più riprese la intenzione di andarsene a vivere in Portogallo. Guarda caso in Portogallo c’è un forte partito socialista di governo. Molti di noi, in Italia, cominciano a RIMPIANGERE gli anni 80, e guarda caso quel decennio che fu caratterizzato da Pertini Presidente della Repubblica e da Craxi al Governo, anche con la famosa vicenda patriottica di Sigonella. Guarda sempre il caso la Germania, la Francia, la Spagna, la Svezia e gli altri paesi PROGREDITI, dell’Europa hanno avuto i loro migliori periodi politici, dopo la 2 guerra mondiale, negli anni 70-80 con BRANDT, MITTERAND, PALME, SOARES, GONZALES.

Ecco perché rimpiangiamo quel decennio (non solo perché eravamo ragazzi e perché l’Italia vinceva anche i mondiali del 1982 ). Manca in Italia un vero partito socialista democratico Europeo, e non c’è bisogno di ex dc ed ex pci, se non si riprende a studiare il socialismo umanitario Italiano ed Europeo, il cui contatto con una sorta di CRISTIANESIMO SOCIALE (predicato a più riprese da PAPA FRANCESCO ) è palese, ed in questo momento storico sarebbe favorito proprio da ciò che sostiene PAPA BERGOGLIO. Ricominciamo da qui, con i giovani e con la loro speranza e voglia di EUROPA.

Adalberto Andreani 

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply