domenica, 12 Luglio, 2020

Scrive Celso Vassalini:
La cultura della prevensione

0

Cortese Direttore,

Ma la cultura della prevenzione, del prevenire… “carta straccia” i piani di protezione civile recepisce il programma di previsione e prevenzione ed è lo strumento che consente alle autorità di predisporre e coordinare gli interventi di soccorso a tutela della popolazione e dei beni in un’area …? Piazzale Arnaldo ieri sera come tantissimi altri locali… Cortese Sindaco, Assessori e Consiglieri di maggioranza e minoranza oggettivamente “invisibili”, le considerazioni con “provvedimenti” che avete condiviso con vigore e coraggio oggi… che in passato… insieme ad altri vertici del Governo e Territorio a gennaio prima delle feste padronali e assembramenti vari “pandemia”… quali coscienze di maggioranza e opposizione “invisibili” le responsabilità…? Pare che si ripeti la mancanza della cultura prevenzione, dimenticato la sofferenza di tante persone, il dolore delle famiglie e il sudore di medici e infermieri. Una piazza e altri locali di spensierati senza memoria o dei rappresentanti invisibili…? Anche se iniziassimo tutti ad essere responsabili verso noi e verso tutti e ciascuno di noi avesse un pò di senso civico non esisterebbero questi problemi. Che in Piazzale Arnaldo come al Carmine ci fosse rischio assembramento-movida era del tutto prevedibile. C’è da chiedersi dove fossero le forze dell’ordine. Nei giorni scorsi abbiamo visto l’esercito, la Polizia Urbana e i Carabinieri al P.co delle Cave e non organizzi dalle 19 delle pattuglie in Piazza Arnaldo, e/o controllino un certo numero di entrate come si fa in qualsiasi altro piccolo o grande locale di consumo? Se cominciavano subito minacciando multe agli avventori e verbali ai gestori dei bar avremmo avuto lo stesso assembramento? Paghiamo i vigili per dar le multe a chi butta cibo per canarini a Sanpolino e cosa fanno quando ce ne è bisogno? Che poi il Sindaco, invece di giustificare le mancanze della amministrazione, faccia delle paternali e minacce a tutta la popolazione è intollerabile. Cortese Sindaco fai meno domande e meno iniziative alla Diana Orfei, e si presente nei Quartieri per risolvere problemi e, di non passare il tuo tempo nel fare Pontius Pilatus soprattutto verso chi ti chiede di risolvere i problemi e che si è impegnato mettendo la propria persona nel farti rieleggere anche al secondo… Anche se è il tuo ultimo mandato non essere come Nerone con la chitarra, canta sù la parte, e canta l’esclusione degli scomodi… Cortese Sindaco lo scarica barile non funziona più… Vuoi un cittadino ossequioso..? Che cittadino vogliamo, critico o obbediente e che ragiona! Caro Sindaco Capo della nostra Salute, prendo atto che tu On. Sindaco Del Bono “hai di nuovo sbagliato”.

Celso Vassalini

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply