domenica, 5 Aprile, 2020

Scrive Celso Vassalini:
Lo struggente canto d’addio

0

Cortese Direttore,
È stato veramente commovente assistere in diretta fb, il canto dell’addio che risuona nell’aula del Parlamento Europeo. Quel canto è un vero tuffo al cuore. Ma come dissero i deputati e deputate scozzesi: “Non vi stiamo chiedendo di risolvere le nostre discussioni interne. Vi stiamo chiedendo di lasciare una luce accesa così che potremo ritrovare la strada per tornare a casa”. Tranquilli fratelli cittadini e cittadine europei, ci penseremo noi a tenere quella luce sempre accesa.
Ma noi a questa Unione imperfetta e sbagliata vogliamo bene perché le istituzioni, anche se imperfette e sbagliate, sono la personificazione della nostra fratellanza e sorellanza. Le istituzioni sono il tessuto che ci fa respirare liberi. Quando si crea uno strappo sbagliato come oggi bisogna rimettersi con pazienza a cucire. Una cosa la storia negli scorsi 2000 e rotti anni ci ha insegnato.

Celso Vassalini
cittadino europeo

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply