sabato, 20 Luglio, 2019

Scrive Felice Antonio Vecchione:
Stiamo tornando indietro di un secolo

1

Gentile Direttore,
Mi sembra di tornare agli anni del dopoguerra, quando le manifestazioni studentesche nate pacificamente per smontare le croste culturali del fascismo sono state prese in mano dalla politica creando le conseguenze che ormai sono storia. Ecco il risultato di un Salvini al governo, lui che dovrebbe tutelare la sicurezza in realtà la sta distruggendo, fa finta di non accorgersi di ciò che sta generando guardando solo ai migranti! E falsi e incoscienti sono tutti coloro che lo votano sbavando di fronte ad una flat tax che serve ad ingrassarli ancora di più senza accorgersi che stiamo tornando indietro di un secolo.

Felice Antonio Vecchione

 

Condividi.

Riguardo l'Autore

1 commento

  1. Paolo Bolognesi on

    Oggi ci si scaglia contro la politica di Salvini, ma ci si dovrebbe forsanche chiedere se l’attuale suo “successo” non sia figlio della incapacità della sinistra di saper affrontare, con azioni concrete – che non fossero cioè i soliti pronunciamenti politicamente corretti, ma sostanzialmente vaghi ed astratti – le criticità dei nostri tempi.

    Dopo averlo fatto allora col Segretario del vecchio PSI, la sinistra massimalista ha poi “demonizzato” il leader di una destra moderata e liberale, ed oggi tenderebbe a replicare, dimenticando che sparito di fatto il centro, come scrivono taluni analisti politici, le posizioni si sono andate via radicalizzando (il che è abbastanza naturale).

    Non credo che il rinnovare e ripetere le “demonizzazioni” del passato possa servire granché, e mi auguro che la sinistra riformista esca da una tale logica e si proponga piuttosto di avanzare idee e soluzioni per far fronte ai problemi, sembrandomi l’unica strada che può farla percepire come forza credibilmente alternativa.

    Mi concentrerei su questo “percorso” e, per fare un esempio, se non si è d’accordo con la flat tax, occorrerebbe saper indicare altri modi per abbassare le tasse, dal momento che si tratta di questione molto sentita, e lascerei al massimalismo ideologico di definire “falsi ed incoscienti” coloro che guardano con favore alla flat tax.

    Paolo B. 21.06.2019

Leave A Reply