martedì, 11 Agosto, 2020

Scrive Luciano Masolini:
La legge contro l’omotransfobia è un aiuto

0

Per promuovere e sostenere la proposta di legge in opposizione all’omotransfobia, il cui testo base a fine giugno è stato (dopo un suo primo rinvio e dopo inutili tentativi ostruzionistici da parte della Lega) finalmente depositato presso la Commissione Giustizia alla Camera, l’altra settimana ha preso avvio una campagna nazionale non a caso denominata “Da’ voce al rispetto – Sì alla legge contro l’omotransfobia e la misoginia”. A pochi giorni dal suo lancio sono già numerosissime le firme di coloro che hanno sottoscritto (e stanno sottoscrivendo) questa apposita petizione. Adesioni non solo provenienti dal mondo associazionistico sensibile al tema, ma anche da parte di molti cittadini e varie personalità come: Pino Strabioli, Arisa, Fabio Canino, Francesca Comencini, Gustavo Zagrebelsky, Michela Marzano e tante altre. La presente petizione è stata promossa dal quotidiano online “Gaynews.it”, fondato nel 1998 (l’attuale intestazione risale però al 2004) dall’attivista (ex onorevole) Franco Grillini – che non solo ringraziamo vivamente per questa bella iniziativa, ma al quale rivolgiamo con molto piacere pure i migliori saluti -. Presidente onorario dell’Arcigay ed anche presidente di Gaynet Italia egli, tra le tante altre cose, ha pure aderito (nel 2007) alla Costituente per il Partito socialista ed è tuttora direttore di questa informatissima ed apprezzata Agenzia, sempre assai ben curata. Pochi giorni fa, proprio riferendosi alla suddetta proposta di legge, ha giustamente detto: “E’ immorale fare comizi a colpi di fake news, specie quando si parla della violenza omotransfobica che minaccia la vita e la serenità delle persone. Lo dimostrano le continue aggressioni di questi giorni…”. E ha poi aggiunto: “Invitiamo la cittadinanza e la società civile ad unirsi nei prossimi giorni a sostegno della campagna “Da’ voce al rispetto” (…), per far sì che la legge non subisca stralci e rimaneggiamenti e arrivi in aula nei tempi previsti – a quanto pare la sua discussione dovrebbe già iniziare attorno al prossimo 27 luglio, nda -. Sono ormai venticinque anni che si stanno facendo infiniti tentativi di introdurre una precisa legge su tale materia. Auguriamoci quindi che questa sia la volta buona. Pur sapendo benissimo che essa (ovviamente se verrà approvata) non avrà certo purtroppo la forza di superare del tutto l’omotransfobia, sarà però un valido deterrente che potrà comunque essere sempre di grande aiuto. Nel frattempo noi, nel nostro piccolo, invitiamo tutti gli amici a visionare e magari ad aderire a questa necessaria campagna proprio con l’intento di poter così contribuire ad aggiungere più voci possibili a quel rispetto (così altamente importante), che vogliamo tanto sperare non venga davvero mai a mancare a nessuna persona.

Luciano Masolini

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply