mercoledì, 22 Gennaio, 2020

Scrive Luciano Masolini:
L’inquietudine dell’uomo forte

0

Caro direttore,
a passi ormai sempre più veloci ci stiamo avvicinando nuovamente alla conclusione di un’altra annata che, nostro malgrado, sembra risultare non proprio tra quelle più fortunate. Abbiamo, infatti, dovuto assistere a molteplici problematiche, purtroppo alcune anche molto brutte. Ora, fra l’altro (come se già tutto questo non bastasse), dobbiamo pure prendere atto di quel rattristante recente dato dal rapporto Censis in cui è emerso che un italiano su due vorrebbe un uomo forte al potere.

Un fatto che sicuramente non tranquillizza, ma che anzi pone veramente molti interrogativi. Comunque anche quest’anno, al di là delle tante difficoltà, la quotidiana e piacevole lettura dell’Avanti! non solo mi ha dato ancora un bell’aiuto nel comprendere meglio le tante complesse vicende che stiamo vivendo, ma ne ho pure tratto un po’ di quel positivo incitamento che torna sempre utile nell’affrontare la nostra quotidianità. Per tanto, carissimo direttore, le sono particolarmente riconoscente nel darci appunto l’opportunità di poter leggere questa testata, alla quale sono da lunga vita particolarmente affezionato.

Se tale storica voce continua fortunatamente a raccontarci i fatti della vita (e con quello speciale sguardo tutto socialista) questo lo dobbiamo proprio alla sua preparata conduzione che, anno dopo anno (affiancato da quella sua altrettanto competente redazione), sta infatti dimostrandosi davvero all’altezza dell’importante compito che le è stato affidato. Per l’occasione, rinnovandole volentieri tutta la migliore stima, le auguro quindi per l’imminente nuovo Anno ancora tanto altro buon lavoro che, con la sua passione, sono certo non mancherà di fare.

Luciano Masolini

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply