domenica, 26 Maggio, 2019

Scrive Luigi Mainolfi:
È tornato l’uomo-lupo

0

Penso che, se si osservano i fatti, che l’informazione ci sottopone, sia normale domandarci:- Dove stiamo? Dove andiamo? Da cosa dipende, ciò che stiamo vivendo?
Sono convinto che niente è figlio del caso e se non individuiamo le cause di un fatto, non possiamo giudicarlo. Stiamo osservando allevatori sardi versare il latte, sulle strade e olivicoltori pugliesi protestare per validi motivi. Il mio relè politico ha aperto la mente su agricoltori, che non raccolgono ciliegie perché il costo per la raccolta supererebbe il ricavo dalla vendita; che non raccolgono le castagne, per la stessa ragione; che vendono l’uva ad un presso ridicolo; ecc. La cultura popolare ci ha lasciato l’espressione “Ci pisciano ‘mman”, che gli agricoltori indirizzavano ai compratori dei loro prodotti e i lavoratori agli imprenditori. Ciò, vuol dire che lo sfruttamento è antico e tipico dei tempi in cui “l’uomo è lupo per l’altro uomo”.

L’uomo- lupo sfrutta tutte le occasioni per appagare la sua voracità. Alcuni esempi:1) I visi pallidi, che vendevano fucili ai Pellerossa; 2) Le guerre provocate per occupare zone ricche di petrolio o di materie prime; 3) I “Carusi siciliani”, utilizzati nelle miniere di zolfo; 4) L’atomica su Hiroscima; 5) I venditori di droghe, che provocano morti; 6) Le agromafie; 7) I pozzi avvelenati nel casertano; 8) Mafia, Camorra e Ndrangheta, con quello che ne consegue; ecc.ecc. Potremmo continuare all’infinito. I valori cristiano-sociali e quelli del socialismo (alternativi all’ideologia comunista) avevano come obiettivo finale: “Neutralizzare l’uomo – lupo”. In Italia, per molto tempo, la Politica nobile e laica, a questo, mirava, non con il pietismo e il buonismo, ma con la Ragione. I succhiatori di “valore aggiunto”, gli sfruttatori dei lavoratori e gli inquinatori delle menti venivano tenuti a bada. I veri politici sanno che “il male” è sempre in agguato e, appena “il bene” si distrae, torna a farla da padrone . Alcuni strumenti del male sono il monopoli e i gruppi di potere economico, nazionali e internazionali. Più la politica diventa evanescente e senza identità e più precipitosa è l’invasione del male, utilizzando, a volte, anche la Giustizia, la Chiesa, i Militari e la Malavita. In Italia, il male ha trovato anche politici, che si sono comportati da utili idioti. Nelle scuole, lezioni, su queste tematiche, sarebbero utili investimenti: sociali e formativi. E’ opportuno, però, sapere che “il male” ha puntato a conquistare le menti, istituendo anche Università, nelle quali viene insegnata l’Economia, solo come disciplina per arricchirsi, e, dalle quali, escono collaborazionisti, a pagamento. Inoltre, investe nella persuasione occulta (Giornali, Televisioni e Multilivel).

Tangentopoli, consentì ai “i lupi” di uscire dal nascondiglio e riprendere a scorrazzare nella politica e nell’economia. Erano stati demoliti i partiti e gli uomini che li tenevano a bada. L’esplosione delle privatizzazioni e le liberalizzazioni, mi indussero a scrivere che “i cittadini stavano tornando ad essere deboli e indifesi”. I mercatisti, stavano diventando i padroni della politica. Le Lobby, con Uffici a Palazzo Madama e a Montecitorio, impongono le loro volontà, ai Parlamentari. Consiglio di trascurare le “ prediche televisive” ed esaminare le leggi, per capire a chi giovano e chi le ha ispirate. Mi è difficile, in un articolo fare un elenco delle decisioni legislative, ordinate dalle Lobby, soprattutto, da quelle dell’economia virtuale. Ai “lupi”, che azzannano i produttori agricoli, aggiungiamo la incontrollata voracità dei gestori dei servizi (luce, acqua, telefonia e gas). Fanno quello, che vogliono: fissano le tariffe, si appropriano dei numeri telefonici, mettono una penale sul cambio del gestore e riducono il mese a 28 giorni, danneggiando tutte le famiglie.

Le varie Autority sono delle macchiette. Ultimamente, il Consiglio di Stato ha trasformato una cosa illegittima (Penale per cambio gestore) in cosa legittima. Inoltre, è consentito a Vodafone di diventare padrona del nostro numero telefonico. Sono piccole cose, ma dimostrano l’inutilità di questo Stato. Il contrario di uno Stato democratico. In altri articoli, ho parlato dei “servizi” che la Politica attuale ha fatto alle Banche e alle Assicurazioni, danneggiando i cittadini. Un autori di Gialli, si chiederebbe :- Come mai, le Banche, da quando fanno più consulenza finanziaria che attività bancaria, producono utili stratosferici? Quanti servizi innovativi sono stati introdotti per farle guadagnare? Una persona normale pensa che un servizio innovativo dovesse portare una riduzione dei costi, altrimenti dovrebbe essere indicato come servizio aggiuntivo. La mia esperienza e le mie conoscenze mi fanno temere il peggio. Per evitarlo, bisogna tornare a prima di tangentopoli, eliminare l’acqua sporca, e mettere al centro dell’impegno politico i diritti e i doveri della persona. Ricordiamo ai mestieranti che l’economia dovrebbe tendere allo sviluppo delle società, senza fare essiccare i valori.

Luigi Mainolfi

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply