mercoledì, 20 Gennaio, 2021

Scrive Manfredi Villani:
Viareggio ultimo atto

0

Il processo in Cassazione della strage di Viareggio del 29 giugno 2009,in cui persero la vita 32 persone,scatterà il 2 dicembre 2020.I giudici hanno organizzato udienze fino a sabato 5, ma non è detto che servano 4 giorni per chiudere il processo.Tuttavia gli avvocati dei familiari delle vittime ipotizzano una possibile sentenza già nella giornata di venerdì 4 dicembre. Nel frattempo i familiari si sono attrezzati in un altro modo:mercoledì 2 dicembre,al mattino, alle 10 si ritroveranno davanti al municipio di Viareggio e daranno vita a un presidio,per ricordare i passaggi pregressi di una lunga battaglia giudiziaria iniziata nel novembre 2013 – data di avvio del primo processo a Lucca – e giunta forse al suo atto conclusivo. Comunque sussiste il rischio di prescrizione. Se i giudici non confermeranno l’aggravante dell’incidente sul lavoro, il reato di omicidio colposo andrebbe in prescrizione.

 

In pratica resterebbe in piedi solo il disastro ferroviario colposo,trasformando l’intero processo in una farsa. L’accoglimento dei ricorsi degli imputati provocherebbe l’annullamento della sentenza di appello rimettendo gli atti alla Corte d’Appello su uno o più parti della sentenza di secondo grado. Sulla vicenda i tempi della Cassazione sono molto più brevi rispetto a quelli di primo grado e dell’appello.Si farà chiarezza,a breve,sulla condanna dei vertici del gruppo Ferrovie dello Stato,colpevoli secondo i giudici di scarsa manutenzione sulla rete ferroviaria italiana.

 

MANFREDI VILLANI

Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply