sabato, 4 Luglio, 2020

Scrive Mario Michele Pascale:
Il declino della Capitale
sul ‘New York Times’

3

foto nyt

Roma è sulla prima pagina del ‘New York Times’. Ma non per la bellezza dei suoi monumenti, né per il dinamismo della sua vita intellettuale. Neanche per scoperte scientifiche o innovazioni tecnologiche partorite nei laboratori delle sue università. La foto che apre l’articolo non lascia dubbi: un vicolo fatiscente ricettacolo di immondizia. La descrizione del New York Times non lascia scampo: una città abbandonata a se stessa, parchi non curati, trasporti indecorosi,  rifiuti ovunque. Per non parlare di corruzione ed infiltrazioni mafiose. Il declino della città eterna.
Quello di cui non parla l’articolo è la qualità della vita dei romani, stretti ogni giorno in una città che rischia di soffocarli. Non parla del pietoso stato delle periferie. Non parla dell’orgoglio ferito della nostra città che dovrebbe essere il centro del mondo e potrebbe esserlo, vista la qualità e quantità del suo patrimonio culturale, ma che si ritrova ad essere bollata come una discarica a cielo aperto sul più grande quotidiano del mondo.
Così non va. Roma merita di più. Merita una classe dirigente che la ami, che la rispetti e che agisca di conseguenza, rimboccandosi le maniche. Se la giunta Marino non è capace di fare questo lasci spazio a chi ha volontà e competenza.  E’ tempo di cambiare, o Roma muore.
Mario Michele Pascale
Responsabile cultura Federazione PSI di Roma
Condividi.

Riguardo l'Autore

Avatar

Leave A Reply