mercoledì, 22 Maggio, 2019

Scrive Rino Capezzuoli:
Forza socialisti

0

Sono abituato a guardarmi intorno in questo mondo di ciechi ma non mi interessano le polemiche e perciò scrivo queste righe rivolte ai socialisti rimasti ed anche a quelli rassegnati nonché ai giovani ed alle donne di buona volontà che hanno a cuore lo sviluppo ed il progresso delle nostre comunità. Mai momento mi è parso più favorevole di questo per la ripresa dell’idea e dell’azione socialista .spiegherò di seguito il perché di questo mio ottimismo. Vi sono tre grandi occasioni di rilancio del socialismo :Le elezioni europee di fine maggio ed un congresso Psi che ha iniziato un cammino di rinnovamento che non si deve fermare. la presentazione delle liste insieme a più europa Nel centrosinistra il partito democratico non ha risolto i suoi problemi interni Leu rappresenta una piccola parte della sinistra e sembra ancora non sfondare l’idea di una sinistra larga alla Calenda non ha ancora preso corpo poichè ognuno nel centrosinistra è ancora ancorato al proprio piccolo orticello.

L’idea socialista sta rialzando la testa dopo la crisi della socialdemocrazia in cerca di nuova linfa e di una politica per affrontare le sfide del futuro che troverà sponda nell’ondata ambientalista delle prossime elezioni europee e a cui dovremo dare sostegno e collaborare per costruire insieme il miglior futuro possibile per il nostro pianeta Dall’unità di idee fra centrosinistra e verdi verrà sconfitta la destra e verrà costruita la nuova europa unita cominciando a dare risposte credibili anche alla globalizzazione ed a una economia alternativa che sommi sviluppo ed uguaglianza IL cammino non sarà facile ma l’importante è che i socialisti con la loro storia la loro tradizione politica, la loro esperienza ci credano fino in fondo non dando nulla di scontato ed ognuno lavori nella sua realtà sociale territoriale verso questi obbiettivi. Senza demandare ad altri ciò che ognuno di noi con le proprie possibilità e capacità deve fare. Se riusciremo ad avere ben chiari i nostri obbiettivi potremo essere il motore di una rivoluzione culturale positiva e di una nuova era, di un nuovo rinascimento .

Certo il tempo a disposizione non è molto ma ce la possiamo fare sconfiggendo la rassegnazione e l’acquiescenza alle mode imperanti abbattendo muri e pregiudizi ed aprendosi a culture e diversi da noi in un processo di integrazione e di solidarietà senza confini né limiti.

Rino Capezzuoli

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply